Un po’ di Giappone in Sala Pietro da Cemmo Madama Butterfly è la nuova sfida del Circolo delle Muse

Un po’ di Giappone in Sala Pietro da Cemmo Madama Butterfly è la nuova sfida del Circolo delle Muse

Martedì 31 ottobre la Libreria Mondadori di Via Mazzini ha ospitato la presentazione della produzione cremasca di Madama Butterfly. I tre atti di Giacomo Puccini sono stati raccontati e commentati dal Presidente del Circolo delle Muse Giordano Formenti intervistato da Rachele Donati De Conti. Una chiacchierata di oltre un’ora e mezza che ha messo in luce le caratteristiche dell’opera e dei suoi personaggi, ma soprattutto si è soffermata sulle scelte registiche e musicali della messa in scena del prossimo 12 novembre.

Come portare un po’ di Giappone tra gli affreschi della Sala Pietro da Cemmo? Come concentrare un’intera orchestra nelle quattro meravigliose mani dei maestri Enrico Tansini e Alessandro Carelli al pianoforte? Come sono stati scelti i giovanissimi protagonisti? Il cast è infatti costituito da talentuosi ragazzi e ragazze tra i 23 e i 30 anni che stanno vivendo una settimana di intense prove per essere pronti per il grande giorno.

Il Presidente del Circolo delle Muse Giordano Formenti ha voluto aprire il quarto Festival Lirico con una delle opere più belle e affascinanti del repertorio pucciniano. La protagonista avrà la voce di Ahn Sun Young, già acclamata Mimì nella Bohéme del 2014, così come ritroveremmo Denys Pivnitskyi, che ha già interpretato a Crema Canio nei Pagliacci e  il giovane mezzosoprano cremasco Eleonora Filipponi, intensa Charlotte nel Werther della scorsa stagione.

I cantanti e i musicisti, guidati dal Direttore Fabrizio Tallacchini, hanno già preso possesso della sala Pietro da Cemmo. Le prove si svolgono ogni giorno per poter assemblare le varie parti dell’intera opera.

Il pubblico potrà godere del risultato di questo intenso lavoro già mercoledì 8 novembre alle ore 21.00 con la prova aperta ad ingresso libero. Sarà un momento molto particolare durante il quale si potrà quasi essere dietro le quinte e vedere come si svolge il lavoro di prove e messa a punto dei singoli dettagli del canto, del costume,  della caratterizzazione del personaggio. Un momento in cui il pubblico potrà essere spettatore di ciò che si solito non si può vedere e che è bagaglio ed emozione solo degli addetti ai lavori.

I biglietti per l’opera vera e propria che andrà in scena domenica 12 novembre alle ore 16.30 sono aperte sia on line (www.circolodellemuse.it), sia nella sede operativa del Circolo presso lo Studio Rotta Gentile, in via Cesare Battisti 7a, Crema al costo di € 20.00.

(Visited 31 times, 3 visits today)