Valdameri: “In 4 anni, con l’Fbc Calcio Crema puntiamo alla Prima categoria”

Valdameri: “In 4 anni, con l’Fbc Calcio Crema puntiamo alla Prima categoria”

L’altro Crema, vale a dire l’Fbc Calcio Crema 2006, per qualcuno addirittura il vero, romantico team a sincero Dna cremino – nerobianco cittadino, meritatamente quindi ha stravinto il campionato di Terza categoria e si appresta al nuovo, importante appuntamento calcistico – agonistico in Seconda. Col presidente Ennio Valdameri, addetto ai lavori tanto capace quanto appassionato, collaborano il vice Michele Porchera, il consigliere Maurizio Serina, il direttore sportivo Fortunato Weger e il dirigente Damiano Raimondi. Mister Marco Bettinelli è l’allenatore che ha guidato, sul campo, i calciatori al trionfo. E con lui hanno collaborato Bledar Tare, Fabio Bianchessi e Matteo Gariboldi. Noi abbiamo scambiato due parole con buon Valdameri.

Finalmente, grazie anche all’arrivo di sponsor generosi, quest’anno sul campo è arrivato il tanto atteso salto di categoria…

Sì è arrivata la classica, perfetta annata giusta e colgo l’occasione per ringraziare tutti quanti hanno contribuito al salto di categoria. Al dottor Umberto Cabini e alla sua Icas va un grazie particolare.

Il dottor Cabini è un cremino sincero, vero?

Risposta affermativa. Pensa che per un breve periodo di tempo, nel 2006, prima dell’avvento di Francesco Barbaglio alla presidenza, Umberto Cabini fu pure presidente dell’allora Ac Crema 1908.

Undici anni fa partì con te la cosiddetta operazione del rilancio nerobianco, vero?

Diedi il mio piccolo contributo poi dopo la decisione di accorpare, acquisendo la categoria superiore, l’Aurora al Crema… lasciai il nuovo gruppo dirigente ripartendo dalla Terza appunto con l’Fbc.

E adesso dove volete arrivare?

Intanto puntiamo alla Coppa Disciplina, poi nel giro di 4 anni vorremmo approdare in Prima categoria.

Sempre fedeli alla politica dei piccoli passi?

Naturalmente e di questo e di altri programmi, comprese le varie conferme da ufficializzare stiamo parlando in questi giorni e ne parleremo ancora domani tra noi.

Ai leggendari tempi della Serie D che furono quelli nerobianchi griffato Noris Lacchinelli tu facevi parte della società cremina. Che calcio era quello?

Decisamente altri bei tempi, purtroppo andati dove passione, competenza e amore prevalevano sul resto.

Pure tu da addetto ai lavori lamenti la mancanza di strutture degne di tale nome e nuovi campi di calcio in città?

Ci alleniamo in quel campaccio che è la Pierina. Indipendentemente dai colori politici, speriamo che la nuova giunta, un volta per tutte con maggio piglio affronti questa situazione spiacevole.

Intanto l’Ac Crema 1908 è ritornata nel Cnd…

Complimenti a loro, ora in serie D ci sono ben due squadre. Speriamo che questo scenario serva a vivacizzare l’ambiente attraverso la rivalità tra cannibali e canarini.

Hai intenzione di allestire pure un settore giovanile ad hoc oltre alla prima squadra?

Con calma valuteremo se allestire o meno almeno una rappresentativa Juniores. Ribadisco però che, per fare le cose per bene e in maniera costruttiva: pazienza, calma, serenità e attenzione ai particolari accompagneranno il nostro cammino.

Complimenti quindi al buon Ennio e ai suoi compagni d’avventura, personaggi appassionati anche loro tra i quali, purtroppo, causa uno scherzo fatale del suo “cuore matto”, non appartiene più il mitico Giancarlo Serina, prematuramente scomparso ahinoi poche settimane fa.

Stefano Mauri

 

(Visited 365 times, 29 visits today)