Casale Cremasco, una straordinario giornata contro la violenza sulle donne

Casale Cremasco, una straordinario giornata contro la violenza sulle donne

Impegno, commozione, divertimento,  sono le tre parole che hanno caratterizzato la giornata contro la violenza sulle donne e dedicata anche alla premiazione della donna dell’anno 2019, che si è svolta ieri nel teatro dell’oratorio, per l’occasione tutto esaurito.

La manifestazione, organizzata dalla Consulta delle pari opportunità dell’amministrazione comunale, si è concretizzata in due momenti.

Il primo, con l’intervento di Elena Dizioli che ha illustrato il lavoro  svolto dalla Consulta e quello in programma per il futuro. A seguire Laura Canesi, una delle 29 volontarie dell’Associazione donne contro la violenza di Crema, che ha sostenuto l’importanza degli aiuti forniti dal loro gruppo per aiutare le donne a denunciare le violenze subite e ad uscire dalla trappola di relazioni violente. Il sindaco Antonio Grassi, nel ruolo di presentatore, ha sottolineato che quest’anno è il ventennale della giornata internazionale contro la violenza alle donne, istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Ha sottolineato, inoltre, che nei primi 10 mesi di quest’anno sono state 94 mesi le donne uccise, mentre l’anno scorso avevano raggiunto la terribile quota di 140. Il sindaco ha ringraziato la Consulta citando tutti i nomi dei componenti (Luigi Ambrosini, Carla Avogadri, Laura Avogadri, Elena Dizioli, Facchi Giuseppeina, Donatella Mascheroni, Wilma Peletti, Grazia Vagni) , le donne che hanno preparato le torte, il parroco don Ernesto Mariconti per la concessione dell’oratorio e ha ricordato le cittadine premiate negli anni precedenti.

Terminata questa parte preliminare è stato messo in scena lo spettacolo Voci di donne scritto da Chiara Tambani e Mauro Monni e interpretato oltre che dalla stessa Tambani,  da Morena  Mazzini, Letizia Bonventre, Ilaria Miglioli, Valentina Pigoli. Durato oltre un’ora,  lo spettacolo ha riscosso un notevole successo ed è stato gratificato da sentiti e prolungati applausi.

Alla fine dello rappresentazione  si è dato avvio alla seconda parte del programma con cerimonia di premiazione di Paola Vezzoli, donna dell’anno.   Grassi ha letto la sua biografia che comprende anche un periodo di studente –lavoratrice.  Si sono poi succedute le testimonianze della dirigente dell’Istituto comprensivo di Sergnano Ilaria Andreoni e dell’ex dirigente Giuseppe Noci. Poi è stata la volta di Roberto Barbaglio, sindaco di Pianengo. A questo punto il sindaco Grassi ha letto la motivazione del riconoscimento e Luigi Ambrosini,  presidente della Consulta pari opportunità, ha consegnato la targa.

La manifestazione si è conclusa con un dolce rinfresco e la raccolta fondi per l’Associazione donne contro la violenza di Crema.

(Visited 75 times, 75 visits today)