Crema e la denuncia facile. Blocco delle auto, Food Blogger

Crema e la denuncia facile. Blocco delle auto, Food Blogger

Buon Anno a tutti cremaschi, mangiatortelli, mangiasalva, mangiasalami e Food Blogger (ma ormai da voi i food blogger, per carità non tutti, beh pare siano più importanti del cibo e dei cuochi, mah…) del Regno. Avete passato buone feste natalizie? Io, sottoscritto, scrivente ho passato un bel Capodanno grazie a una Milf (le cinquantenni hanno sempre il loro fascino) divorziata conosciuta prima su Facebook e poi alla Magika (sa sempre sorprendere questo posticino intrigantissimo) dove, insieme, abbiamo brindato al 2019.

Ohibò ma vi siete svegliati più cattivi del solito tra disobbedienti, disobbedienze, minacce di denunce, ufo in arrivo e ululati dietro l’angolo. Già ma guardate che il tribunale non c’è più e non tornerà (e incolpare l’attuale sindaco di tale chiusura è pura demagogia), ergo se decidete di denunciare qualcuno, coi tempi della magistratura il rischio è che tutto finisca in prescrizione, a tarallucci e vino. A Salva e salame. Conviene?

Nel frattempo i treni sono sempre in ritardo e gli esponenti del Governo del Popolo vorrebbero bloccare tutte le auto: Ora a parte che il Diesel, oltre a una bella marca di jeans, non è il Male Assoluto, ma siamo sicuri che bloccare gente che va a lavorare o a fare shopping sia davvero l’unica cosa buona, giusta e da farsi?

Donato da Orzi

(Visited 57 times, 6 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *