Jader Bignamini, artista cremasco che meriterebbe maggiore attenzione in patria

Jader Bignamini, artista cremasco che meriterebbe maggiore attenzione in patria

Direttore Associato dell’Orchestra Verdi di Milano, Jader Bignamini (Eccellenza Cremasca da esportazione), musicista affermato e conosciuto in tutto il mondo, come spesso accade fatica a essere profeta in patria nel senso che forse, anzi, senza forse beh a Crema (non siamo tanto buoni alla fine noi cremaschi e soprattutto siamo … invidiosi) meriterebbe maggior considerazione negli ambienti che contano.

Ha fatto quindi bene, l’appassionata commerciante cremonese Patrizia Signorini (anima dell’Enoteca Cremona) a dedicare, all’artista Bergamini (alla faccia dell’ormai anacronistico, inutile campanilismo Crema – Cremona, ndr) un “Incontro Divino” dei suoi. Anche in questa occasione quindi i cugini del Po ci hanno battuto. Ma ormai questa è la regola, visto che per continuare a pensare in grande, pure gli organizzatori del Trofeo Angelo Dossena (altro vanto nostrano) si sono rivolti alla … Cremonese del Cavalier Arvedi. Ciò detto congratulazioni al maestro direttore musicista Jader Bergamini.

Stefano Mauri

(Visited 89 times, 11 visits today)