Banca di Oklahoma, la mostra sul progetto di Spoldi nato nel 1975 da 23 aprile in sala Agello

Banca di Oklahoma, la mostra sul progetto di Spoldi nato nel 1975 da 23 aprile in sala Agello

Sabato 23 aprile alle 18, presso la sala Agello del Museo civico, si tiene l’inaugurazione della mostra Banca di Oklahoma di Aldo Spoldi, 1988-1994. Sarà aperta fino al 9 maggio con i seguenti orari: da mercoledì a venerdì dalle 16:00 alle 19:00; sabato e domenica dalle 10:30 alle 12:30; dalle 16:00 alle 19:00. Chiuso lunedì e martedì

 “La disponibilità di Aldo Spoldi, insieme a tutti i collaboratori e ai membri della Banda dell’Accademia dello Scivolo – sottolinea l’assessore Vailati – ha reso possibile questa esposizione dedicata alla Banca di Oklahoma. Una riflessione attuale sul gioco, l’arte e l’economia che credo ci farà riflettere oltre a divertirci”.

La ludica e al tempo stesso reale Banca di Oklahoma, fondata da Aldo Spoldi nel 1988, viene presentata per la prima volta nel medesimo anno a Torino nella Galleria di Guido Carboni, si trasforma nel 1990 in “Oklahoma Srl” ed esposta allo Studio Casoli e da Luiciano Inga-Pin a Milano, e diviene infine BdO Ltd nel 1994. Ideata e fondata dell’artista Aldo Spoldi, la Banca di Oklahoma ha battuto moneta (Brunelli) acquistando con essi opere di giovani artisti.

L’embrione della Banca di Oklahoma risale al 1975 quando Aldo Spoldi coordina un gruppo di giovani artisti, poeti e critici che, col nome collettivo di Teatro di Oklahoma, sviluppo della Banda del Marameo, progetta e realizza un libro-catalogo dove ogni partecipante può dare il proprio libero contributo. Quindici anni dopo quegli intenti di “partecipazione allo spettacolo” trovano una più concreta via di attuazione nella trasformazione del Teatro di Oklahoma in Banca di Oklahoma che nel 1990 viene regolarmente e legalmente costituita col nome di Oklahoma S.r.l.

(Visited 133 times, 15 visits today)