Gioco online, il 75% delle puntate proviene da smartphone e tablet

Gioco online, il 75% delle puntate proviene da smartphone e tablet

La pandemia non ha intaccato il settore del gioco online. A dimostrarlo i dati del recente studioOnline Gambling”, che oltre ad evidenziare la crescita sostenuta che l’industria sta sperimentando in questo periodo, ha analizzato la provenienza mondiale di tutte le puntate effettuate tra luglio e settembre 2021.

I risultati del report raccolti da TopBonusItalia dimostrano che più della metà delle puntate, vale a dire il 75%, viene fatto a partire da device mobili, come smartphone e tablet. A farla da padrone, tra i nomi degli operatori preferiti dagli utenti, ci sono LeoVegas, che vanta il 78% delle preferenze e il primo posto nella graduatoria, seguito da Betsson che fa registrare invece il 76%. Secondo le stime degli esperti sarà la piattaforma di BetMGM a crescere di più rispetto alle altre nel prossimo anno.

La crescita del settore del gambling online è legata agli investimenti in campo tecnologico, alle implementazioni strategiche e all’espansione delle piattaforme di gioco regolamentate, tra le quali rientrano anche i casinò non AAMS con licenze straniere. A ciò si sta aggiungendo il traffico proveniente da mobile che sta contribuendo enormemente a tale crescita.

Tuttavia, secondo le previsioni degli esperti, la crescita del mobile subirà una battuta di arresto e si verificherà una diminuzione in termini di spesa del gioco tramite device nei prossimi dodici mesi. La causa della decrescita è da ricondursi alla riapertura e pur lenta ripresa del segmento fisico. Stando ai dati il Mobile Betting perderà l’8% mentre il Live betting il -10%, il Live Casinò il -11% e il Mobile Casinò il 15%. A perdere più di tutti saranno soprattutto il poker e le lotterie online, che caleranno del -20%.

Considerando la distribuzione geografica delle giocate, sono soprattutto USA, Brasile e Argentina a guidare il settore, insieme ad altri paesi sudamericani come Colombia e Messico. In grande crescita anche il mercato africano. In calo, invece, i mercati asiatici, e poco margine di crescita per quelli europei che vengono considerati maturi a tutti gli effetti.

Per quanto riguarda invece i dati finanziari del secondo trimestre del 2021, la Draftkings, che è cresciuta del 383%, guida la classifica, seguita da Kambi (+189%), Elys/Newgioco (+182%), Flutter US (+149%) e Caesars Digital (+129%). Sisal registra il +117% e Kindred il +55%. Considerando il periodo aprile – giugno 2021, emerge che la crescita dei ricavi online ha raggiunto il +65%, i ricavi dalle scommesse sportive hanno registrato un +122% ed il settore dei Casinò è cresciuto dell’1%.

Merita infine una menzione particolare il ruolo dei social network con Facebook, Twitter e Instagram considerati canali preferenziali per cimentarsi col gambling. Pokerstars occupa il primo posto in classifica con 2,1 milioni di “Like” sulla sua pagina Facebook e 743 mila followers su Instagram (contro una media di 105 mila). Al secondo posto Paddy Power che su Twitter vanta oltre 666 mila followers (contro una media di 163 mila). I costi del marketing degli operatori di gioco nel secondo trimestre 2021 sono aumentati in media del 135%.

 

 

(Visited 7 times, 7 visits today)