I tornei si sono trasferiti sul web: quali sono i più amati dai giocatori?

I tornei si sono trasferiti sul web: quali sono i più amati dai giocatori?

Oggigiorno il web ha monopolizzato tutto, compreso l’intrattenimento. Non solo quello audiovisivo, come pare ormai sia scontato, ma anche quello ludico. Forse soprattutto.

Il mondo di internet, che oggi coinvolge quasi 5 miliardi di persone nel mondo impegnate nella navigazione, offre varie occasioni. Tra queste la possibilità di giocare a tornei che negli anni sono diventati degli autentici must per giocatori esperti ed anche per neofiti, quanti cioè si avvicinano per la prima volta al gioco.

Un processo che ha coinvolto anche le console come PlayStation ed Xbox con i titoli che oggi raccolgono successo anche e soprattutto online. Si pensi ai tanti tornei di Fifa che vengono organizzati da privati ma anche e soprattutto dai server stessi dei giochi.

Ma non finisce qui: la logica della community ormai è preponderante, come testimonia il successo registrato dagli esports già nel 2020.

I giochi calcistici hanno aperto la strada: la simulazione insomma piace. Vale lo stesso per Football Manager.

Ci sono poi tornei che hanno contribuito a creare autentiche star. Classici giochi come la dama e gli scacchi oggi si sono trasferiti online, per le logiche degli e-sports. Oggi, difatti, sono tutti sport virtuali. Al punto che il campione del mondo di scacchi Magnus Clarsen è diventato una star anche sul web.

La rivista Forbes l’ha inserito tra i più pagati al mondo con un guadagno di soli premi di 510˙587 dollari americani. Chi faceva sport oggi fa e-sports e quindi ha un nuovo impiego: giocatore virtuale.

Grande importanza hanno assunto, come ovvio che fosse, anche i giochi di carte.

Il poker online, il burraco online si sono visti investire di una popolarità massiccia.

Questa ha contribuito a professionalizzare le figure di certi giocatori e ugualmente a rimuovere i soliti stereotipi che ruotano attorno a certi giochi, considerati in passato dannosi. Grande risonanza hanno avuto anche tornei di scala 40 e tressette, scopa e briscola. Un modo di reinventarsi, per certi giochi.

Tra i tornei più in voga, hanno preso piede negli anni recenti quelli legati alle slot machine, meglio conosciuti come tornei di slot e slot race.

I tornei di slot possono essere gratuiti o avere un costo di iscrizione che poi rappresenterebbe il montepremi finale.

La prima differenza tra le due modalità è il mezzo: le slot race si giocano online, i tornei sul circuito fisico. Inoltre le slot race sono quasi sempre gratuite, i giocatori gareggiano tra di loro per accumulare punti e vincere con la classifica a premi. Le slot race hanno varie tipologie: possono essere singole, cioè su un singolo titolo, o su una determinata slot. O infine multislot, che prevedono la possibilità di accumulare punti giocando su più slot.

(Visited 10 times, 3 visits today)