La follia collettiva di Sanremo si riversa nei Cremaschi in Riviera

La follia collettiva di Sanremo si riversa nei Cremaschi in Riviera

Il Festival di Sanremo è da sempre una piccola follia collettiva che colpisce gli italiani che per una settimana l’anno, da 73 anni a questa parte, dimenticano qualsiasi altra cosa succeda nella nazione e nel mondo per dedicarsi a quello che succede nella cittadina ligure. E’ difficile dare una spiegazione razionale a questa anomalia. Una cosa davvero unica.

Sin dal suo sbarco in televisione, per la terza edizione quella del 1954, si sono creati gruppi di ascolto estemporanei nei bar, nelle case, per guardare e commentare quello che succede sul palco. Una consuetudine che si è consolidata ed è diventata social ai tempi della rete con le dirette sui social network e fiumi di commenti e battute.

Da qualche anno a questa parte poi si è aggiunto anche un gioco, il FantaSanremo, che permette anche di scontrarsi con gli amici formando una squadra di cantanti. Insomma Sanremo è Sanremo.

Noi di Sussurrandom abbiamo sempre giocato molto nella settimana del festival tra dirette, pronostici, micro iniziatite, la nostra lega interna di FantaSanremo da un paio di anni. Ma quest’anno grazie alla bella idea avuta dall’assessore alla cultura Giorgio Cardile abbiamo anche contribuito a organizzare la prima manifestazione importante e strutturata che racconti tutta la follia che prende gli italiani in vista del festival di Sanremo.

Lo abbiamo detto. Si intitola Cremaschi in Riviera e si tiene 3 giorni prima dell’avvio del festival niente meno che sul palco del teatro San Domenico. Un abbondante antipasto prima dell’abbuffata festivaliera che vi racconterà un po’ di storie e vi fare sentire un po’ di canzoni legate al festival.

A metterla in scena un gruppo di amici ed appassionati: Emanuele Mandelli, Stefano Mauri, i fratelli Spinelli (che sono meglio dei Gemelli di Guidonia :-)), Gianpaolo Saccomano, il mitico pop sindaco Gianluca Savolti. Volti noti nella Città Giocattolo che proveranno a trasmettervi tutta la loro passione per la manifestazione e per la musica.

E poi la serata ha un carattere benefico. Il biglietto di ingresso costa 10 euro e il ricavato sarà devoluto equamente ed iunteramente a due realtà associative territoriali: Anffas e Cre. Compratelo QUI

In più se volete potete giocare con ni al FantaSanremo iscrivendovi alla lega che porta lo stesso nome della serata, QUI. Ai primi tre classificati andranno premi a tema come la compilation del festival che verranno consegnati la settimana dopo la manifestazione presso il negozio di dischi Freak Music di Crema.

C’è anche una serata di visione collettiva a cui potete partecipare. Al Road69, bar di via Mazzini, giovedì 9 febbraio. Che altro dire? Vi aspettiamo.

(Visited 87 times, 8 visits today)