L’assemblea dei sindaci approva il regolamento per le aree omogenee della Provincia

L’assemblea dei sindaci approva il regolamento per le aree omogenee della Provincia

L’assemblea dei sindaci della Provincia si è riunita nel pomeriggio odierno (19 febbraio) nell’aula magna dell’Istituto Torriani di Cremona. All’unanimità ha approvato il regolamento per le aree omogenee della Provincia.  Una decisione storica, giunta al termine di un percorso a tratti difficile.

Con questa approvazione  infatti  l’Area omogenea cremasca – l’unica a tuttoggi costituita – potrà svolgere il compito e le funzioni che le norme le attribuiscono.

All’assemblea hanno partecipato i rappresentanti di 45 comuni, per un totale di 217.410 abitanti, numero superiore al terzo della popolazione, condizione che ha reso valida la riunione.

Due i punti all’ordine del giorno.

Il primo: parere sulla nota di aggiornamento al Dup e di bilancio 2024-2025.

Il secondo: votazione sul regolamento per il funzionamento delle aree omogeneo.

Sul primo punto è stato letto un documento critico del centrodestra che si è astenuto: 45 votanti, 27 favorevoli 18 astenuti.

Sul secondo punto, come detto, è stato espresso parere favorevole all’unanimità.

Il presidente della provincia Mirko Signoroni ha poi illustrato brevemente  il regolamento.

Ha preso la parola il presidente dell’Area omogenea cremasca Gianni Rossoni che ha ringraziato lo stesso Signoroni e il segretario generale della provincia, Carmelo Fontana, per il lavoro svolto. Ha espresso l’auspicio che anche Casalasco e Cremonese costituiscano le rispettive aree omogenee.

Sono intervenuti il sindaco di Corte de Frati Giuseppe Rossetti  e quello di Stagno Lombardo Roberto Mariani  che hanno speso parole positive per l’esperienza cremasca e auspicato che anche Casalasco e Cremonese possono arrivare allo stesso risultato L’assessore Barbara Manfredini, a nome del Comune di Cremona,  ha elogiato l’esperienza e si è  detta favorevole  che anche il restante territorio provinciale imbocchi la line tracciata da Cremasco.

Terminata l’assemblea si è riunito il consiglio provinciale che ha ratificato i pareri dell’assemblea.

Signoroni durante la seduta di consiglio ha ricordato l’appuntamento di sabato prossimo al teatro San Domenico di Crema dove con lo slogan: Un territorio più unito per una provincia più forte verrà illustrato il lavoro svolto dall’Area omogena cremasca.

Oltre alla relazione di Rossoni sono previsti gli interventi di Bruno Garatti, amministratore delegato di Consorzio.it, (braccio operativo della stessa Area omogenea e quelli di Mauro Guerra, presidente Anci Lombardia e di Massimo Sertori, assessore regionale agli enti locali.

Inizio  ore 9,30 e conclusione  verso le 12  con  un contributo di Beppe Severgnini, editorialista del Corriere della Sera.

All’appuntamento hanno già aderito circa 200 persone. La partecipazione è libera a tutti e gratuita. Per iscrizioni consorzioit.net

 

 

(Visited 28 times, 28 visits today)