Nidi: capienza intatta nel prossimo autunno

Nidi: capienza intatta nel prossimo autunno

La capacità ricettiva dei nidi non subirà particolari cambiamenti nel prossimo autunno. Stante le attuali disposizioni e il decreto del Ministero dell’Istruzione, il Servizio Asilo Nido Comunale ha sottoposto all’attenzione della Giunta una proposta di riapertura, a settembre, delle sedi di via Braguti e di via Dante/Pesadori che rassicura le famiglie.

Si ritiene infatti di poter garantire la piena capacità ricettiva del servizio, cioè 65 posti presso la sede dell’asilo nido di via Braguti e 32 posti presso la sede di via Dante/Pesadori, adottando alcune soluzioni organizzative con lo scopo di salvaguardare la stabilità dei gruppi e l’utilizzo degli spazi per ogni gruppo di bambini, anche attraverso la riconversione di nuovi spazi interni.

Alla loro riapertura, i nidi avranno un rapporto numerico educatori/bambini di 1:6 (per i bambini lattanti) di 1:7 o di 1:8 per i bambini medi e grandi, e saranno raggruppati in “bolle”: gruppi indipendenti in spazi dedicati coi proprio educatori. Gli ingressi e le uscite saranno scaglionati, e molta attenzione sarà rivolta alla costruzione di un protocollo sanitario che responsabilizzi le famiglie sul rispetto delle misure igienico-sanitarie, con la sottoscrizione di un patto di corresponsabilità; in particolare sul tema della riammissione all’asilo nido, dopo un allontanamento a causa di sintomi riconducibili al Covid-19, la riammissione dovrà avvenire in sicurezza con apposita certificazione del medico curante/pediatra di famiglia.

Entrambe le sedi saranno dotate di generatori di ozono per l’inattivazione dei virus, per una spesa complessiva di circa 5.500 euro.

Poiché la modalità di frequenza tempo prolungato è tradizionalmente molto ampia, per l’organizzazione interna è stato stabilito che la giornata termini alle ore 17.30 invece che alle 18, come unico sacrificio richiesto alle famiglie a fronte di uno sforzo organizzativo del servizio.

La data di apertura sarà il 31 agosto, con alcuni giorni di ambientamento, fino al pieno regime orario a partire da mercoledì 9 settembre.

La gestione dei bambini ai due asili sarà suddivisa in 5 “bolle” che variano da 8 a 16 bambini, in diversi gruppi, con orari di uscita alle 16.15 oppure alle 17.30 nel caso della Braguti, e in due “bolle” di 16 bambini, suddivisi in due gruppi ciascuna, una col tempo normale e l’altra col tempo prolungato, nel caso del nido di via Dante.

Così commenta l’assessore al Welfare, Michele Gennuso: “Era molto importante riuscire a garantire alle famiglie ma soprattutto ai bambini un servizio che ponesse al centro gli stimoli educativi ma al contempo prendesse molto sul serio la sicurezza; un plauso particolare deve andare ai nostri uffici comunali che sono riusciti in breve tempo insieme alle educatrici e a tutti i responsabili a confezionare questa proposta che coniuga la riapertura dei nidi con la massima sicurezza”.

(Visited 29 times, 2 visits today)