Teatro a Corte, un weekend fuori porta

Teatro a Corte, un weekend fuori porta

Una gita fuori porta a trovare un’amica cremasca? Si può dal 5 al 21 luglio. A Torino va in scena  la 14° edizione di Teatro a Corte, festival particolarissimo che si svolge nei castelli sabaudi. Luoghi stupendi come: la Reggia di Venaria, il Castello di Racconigi, quello di Agliè e quello di Rivoli senza dimenticare la sede storica del festival la centralissima Cavallerizza Reale, dietro a piazza Casello, e il postmoderno teatro Astra. organizzato dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa sotto la direzione di Beppe Navello ha un ufficio stampa tutto cremasco in iagoStudio e Mara Serina.

Quest’anno partecipano 21 compagnie da dieci nazioni del mondo per la bellezza di 23 spettacoli. L’apertura spetta ad una compagnia francese il giovane collettivo Ivan Mosjoukine, ma sarà l’Olanda a farla da padrone con la vetrina internazionale di questa edizione che, in occasione dei 300 anni dalla firma del trattato di Utrecht e dei festeggiamenti che legano la città olandese a Torino. L’Itlia invece sarà presente con 3 proposte: la nuova creazione di Gabriella Cerritelli, “Attack in Racconigi” (20 luglio), un’indagine dall’interno di un cono claustrofobico sul rapporto tra corpo e spazio e due brevi lavori di Paolo Mohovich, “Addì, 12 luglio 1833” (12 luglio) che segna la straordinaria riapertura per soli 50 spettatori a replica del Teatrino di Corte del Castello di Agliè e “Orlando” (14 luglio) tratto da Virginia Woolf.

Qui il programma completo della manifestazione di quest’anno

 

(Visited 21 times, 7 visits today)