Sì, l’inizio di “Così Sbagliato”, canzone sanremense de Le Vibrazioni, band ritrovatasi anche per il Festival della Canzone Italiana, letteralmente è rockpop che accende, entra e fa muovere anche chi vorrebbe star fermo. Francesco Sarcina e gli altri componenti del gruppo sembrano aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori, la chimica che anni fa con “Dedicato a te”, li portò meritatamente alla ribalta. Applausi a loro e agli autori del loro pezzo, vale a dire i bravissimi Davide Simonetta, Bonomo Chiaravelli. Ah pure quel macho di Sarcina ha lavorato alla realizzazione del pezzo. Chapeau!

Annalisa? Ha sempre avuto una bella voce, ma stavolta, matura, densa, ispirata, dentro la parte, bellissima, sensualdark si è letteralmente superata. Ah, con lei e Raina, tra i compositori de Il mondo prima di te figura nuovamente l’ispiratissimo Simonetta. Schivo, timido, taciturno, il cantautore cremasco si conferma artista tanto sensibile quanto bravo a scrivere (in parole e musica) quel che ha dentro.

E Annalisa tiene il palco da cantante pronta al podio. Traguardo che si merita e gli si augura. No?

Pippo Baudo? Baglioni l’ha precettato come ospite e sua Pippità ha esibito la consueta padronanza della materia condita a classe e senso del tempo. Sanremo l’ha presentato ben 13 volte il buon Baudissimo. Non merita una quattordicesima opportunità?

Tra gli ospiti della seconda serata c’era un certo Sting, Artistone e raffinato produttore di vino toscano. Standing Ovation.

Stefano Mauri

(Visited 60 times, 14 visits today)
Share