Crema e il fenomeno “Chiamami col tuo nome” saranno protagonisti di un evento ospitato allo stand di Regione Lombardia presso la BIT, la Borsa Turistica che dall’11 al 13 febbraio riunirà a Milano Congressi territori, operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo. La BIT non è importante soltanto perché fa incontrare buyer ed esperti del settore (media compresi), ma ospita anche decine tra convegni e seminari sulle ultime tendenze di settore. Uno di questi sarà proprio l’evento di lunedì pomeriggio intitolato “La promozione di Crema e della provincia di Cremona attraverso il film “Chiamami col tuo nome”, alle 15.30 al padiglione 3 nello stand di Regione Lombardia. QUI la bruchure per girare la zona del film.

Protagonisti dell’incontro saranno il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, il presidente della Camera di Commercio Giandomenico Auricchio, e con lui Ilaria Casadei, Barbara Manfredini, assessore al Turismo del Comune di Cremona, Mara Serina, direttore di Agenzia Iagostudio – eventi e comunicazione. I relatori si susseguiranno per parlare del rapporto tra Crema e Cremasco come di un possibile caso-guida delle opportunità offerte dal “cineturismo”, particolare occasione di sviluppo economico e anche culturale.

A conclusione dell’evento, il presidente della Pro Loco di Crema, Vincenzo Cappelli presenterà il materiale informativo (in doppia lingua, italiano e inglese) sugli itinerari turistici ispirati alla pellicola di Luca Guadagnino.

LA PRESENZA DI CREMA ALLA BIT DI MILANO

Crema sarà presente alla BIT in 3 punti: lo stand di Regione Lombardia attraverso il desk del Comune di Cremona, lo stand Consorzio InCremona in co-marketing con East Lombardy e lo stand della Pro Loco di Crema all’interno delle UNPLI.

IL NUOVO SITO WEB

Per promuovere anche online gli itinerari turistici ispirati al film, è stato ridisegnato anche il sito turismocrema.com, che ora porta a una sezione completamente dedicata alla scoperta dei luoghi e delle atmosfere di “Chiamami col tuo nome”. Sul sito si trovano gli itinerari della città e della campagna circostante oltre ad approfondimenti e una rassegna stampa. Anche il sito, come i materiali a stampa, è in doppia lingua: italiano e inglese.

CINETURISMO
Il cineturismo è un fenomeno turistico piuttosto recente, ma in grande crescita. Uno studio di Booking.com rivela che il 36% dei viaggiatori che hanno già programmato una vacanza nel 2018 si è lasciato ispirare da un film o da una fiction. In un mondo dove sempre più serie tv e film influenzeranno la scelta della meta per chi vuole mettersi in viaggio, la pellicola di Guadagnino diventa per Crema un’occasione straordinaria, che però va sfruttata facendo tesoro di quanto appreso sin qui: di questo ampio numero di viaggiatori internazionali l’Italia riesce a “catturarne” solo una piccolissima fetta. Secondo una recente ricerca condotta dal Jcf, azienda di consulenza turistica, dei 7 milioni e 140 mila movie-tourist stranieri che viaggiano nel mondo, il nostro Paese riesce ad attrarne appena 86 mila, pari all’1,2%, con una permanenza media di 1,7 notti e un valore economico ingenerato pari a quasi 13 milioni di euro. Gli stranieri che, invece, abbinano un viaggio in Italia alla possibilità di scoprire anche le location di film famosi sono poco più di 3 milioni. Principalmente statunitensi, britannici e francesi, ma cresce anche la presenza di cinesi, indiani e russi. Questo potenziale è tuttavia in attesa di crescere esponenzialmente, e tutto dipende dalle offerte e dalla capacità di inserirle in un contesto territoriale che non si limiti ai luoghi e al cibo, ma inserisca elementi coerenti e anche divergenti dal punto di vista culturale così da mantenere il fascino dei luoghi e la loro attrattività molto oltre la pubblicità indiretta dovuta alla notorietà di un titolo cinematografico.

(Visited 35 times, 6 visits today)
Share