Il Mercato Ambulante di via Verdi e tutte le altre zone critiche di una Crema che non è il Bronx, ma non va

Il Mercato Ambulante di via Verdi e tutte le altre zone critiche di una Crema che non è il Bronx, ma non va

Allora il Mercato degli Ambulanti di via Verdi allorquando sono giorni di mercato naturalmente, alcune colonnine dedite al pagamento dei parcheggi blu letteralemente “sequestrate” da questuanti (e la questua molesta è una brutta tendenza da estirpare che rompe le scatole ai cittadini e serve essenzialmente a dar ragione e manforte alla politica di Matteo Salvini), via Repubblica, il Campo di Marte, la stazione fantasma (che i treni quando arrivano sono fatiscenti e da Far West) cittadina e i giardini di Porta Serio (parco che deve essere restituito alla città e merita di ospitare iniziative e bancarelle), indubbiamente, sottolineando come Crema non sia il Bronx, beh rappresentano zone critiche da sitemare e monitorare una volta per tutte. Tanto per iniziare si potrebbe dire alla polizia locale di presidiare, laddove possibile, con maggior frequenza tali aree. Poi però queste antipatiche problematiche, insieme a indispensabile (e immediata) repressione andrebbero “curate” alla fonte (“comitati di quartiere ufficiali” ad hoc?), che prevenire e salvaguardare è sempre meglio che curare in ritardo, no?

Stefano Mauri

(Visited 35 times, 3 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *