Sussurbacco, Verdicchio dei Castelli di Jesi Brut Metodo Classico Ubaldo Rosi Riserva, che vino

Sussurbacco, Verdicchio dei Castelli di Jesi Brut Metodo Classico Ubaldo Rosi Riserva, che vino

Fondata nel 1959 con la denominazione di Cantina Sociale di Cupramontana, oggi Colonnara (questo il nome attuale), pur aver mantenuto il suo spirito artigianale, beh è diventata una grande (con ben 110 soci conferitori, 120 ettari di terreni vitati e l’obiettivo di adottare nel medio lungo periodo l’agricoltura biologica, ndr) nella e moderna azienda vitivinicola.

Punta di diamante di questa realtà italica è lo spumante Doc Riserva Ubaldo Rosi, Metodo Classico ottenuto esclusivamente da uve Verdicchio, con il vino che prima di essere messo in commercio evolve sui lieviti per 5 anni, un periodo lungo con tutte le lavorazioni ordinarie effettuate rigorosamente a mano. Il colore di questo meraviglioso gioiello enologico (bolle affascinanti d’autore) è il giallo paglierino con riflessi verde oro e un perlage tanto fine quanto continuo. Al naso gli aromi minerali si accompagnano a sentori di susina, cedro, kiwi, pesca, miele e crosta di pane.

E in bocca … ecco l’Ubaldo Rosi esplode in tutta la sua fragrante eleganza con una freschezza sorprendente, un equilibrio da Oscar e una morbidezza da applausi. Abbinato a un bel piatto di scampi questo superlativo Verdicchio spumantizzato si esalta, ma pure per così dire a … tutto pasto è una garanzia. Degustare per credere.

Stefano Mauri

(Visited 23 times, 5 visits today)