Aspettando la rassegna gastronomica “Un Po della Bassa”, ecco l’associazione di territorio Radici… 

Aspettando la rassegna gastronomica “Un Po della Bassa”, ecco l’associazione di territorio Radici… 

Letteralmente dal sito associazioneradici.org leggiamo, a seguire, quelle che sono le linee guida, aspettando la rassegna gastronomica in arrivo: Un Po della Bassa, del movimento, denso, vero e appassionatamente lodigiano, presieduto da Gianluca Gennari, ristoratore e cantautore attento, come gli altri attori protagonisti di questa bella storia, alle tradizioni a chilometro 0 o quasi.

Cultura, valorizzazione del territorio e della sua storia, cibo e natura. In una sola parola: Radici. L’amore per la propria terra e per le proprie origini, la voglia di riscoprire e salvaguardare le antiche tradizioni, il desiderio di tramandarle e diffonderle nel tempo e nello spazio: sono questi i motivi principali che hanno spinto un gruppo di persone già attive nell’ambito della ristorazione, dell’artigianato, nell’agricoltura, sensibili alla propria terra e alla sua storia, ad unire le forze per provare costruire insieme un futuro ricco di soddisfazioni. Così è nata Radici, associazione per la promozione e la tutela del territorio lodigiano che da anni, attraverso eventi e iniziative d’ogni genere, si impegna a valorizzare il patrimonio culturale, turistico, gastronomico e naturale di cui la pianura padana è custode da secoli. Il primo passo, Radici, lo ha mosso in cucina, chiamando a raccolta alcuni dei migliori ristoratori della zona per dar vita a percorsi gastronomici in grado di riscoprire e valorizzare i gusti della tradizione. Il risultato è Un Po della Bassa, rinomata e storica iniziativa che ogni anno delizia centinaia di commensali con i sapori più autentici e genuini della tavola. Non solo peccati di gola: Radici si è attivata e sta continuando a farlo per costruire percorsi turistici alla scoperta di borghi e parchi naturali, diffondere la conoscenza della storia e delle tradizioni locali e dare visibilità agli operatori commerciali del territorio. Idee, intraprendenza e un briciolo di sana follia: con questi ingredienti Radici guarda fiduciosa al domani e chiama a raccolta tutti coloro che condividono l’amore incondizionato per una terra meravigliosa che vale la pena conoscere, esplorare, assaggiare.

Osteria del Gallo (Brembio), L’Osteria (Codogno), Cochetta Blanca (Somaglia), Osteria Vecchia Corte (Cavacurta di Castelgerundo): questi i locali, genuinamente di territorio, caratterizzanti il percorso enogastronomico (tutto da gustare) Un Po della Bassa pronto a partire da venerdì 29 ottobre.

(Visited 19 times, 19 visits today)