Damiano Cattaneo, sindaco di Capralba e il particolare, speciale ricordo di Paolo Borsellino e della sua scorta

Damiano Cattaneo, sindaco di Capralba e il particolare, speciale ricordo di Paolo Borsellino e della sua scorta

«Mentre sorgeva il sole, lui si accorgeva di un nuovo germoglio nelle piante sistemate con cura sul balcone della nostra casa di via Cilea. Sorrideva, rideva anche di gusto. Quante volte l’ho guardato strano in quelle mattine. Gli chiedevo: ”Paolo a chi sorridi”?
Mi diceva: “Sorrido a fratello sole, perché oggi ci donerà un’altra bella giornata”. E accarezzava i nuovi germogli…
“Sai Agnese, sono un uomo fortunato, perché alla mia età riesco ancora ad emozionarmi”.»
Agnese Borsellino

Il 19 luglio 1992 era domenica, Paolo Borsellino viene ucciso dalla mafia insieme agli agenti della P.S.:
Agostino Catalano,
Eddie Walter Cosina,
Vincenzo Li Muli,
Claudio Traina,
Emanuela Loi

Così, per ricordare Paolo Borsellino, persona perbene uccisa troppo presto (e con lui altre persone oneste), postò nei giorni scorsi Damiano Cattaneo, sindaco di Capralba con Farinate

(Visited 32 times, 6 visits today)