E…state in riva al serio, Casale Cremasco porta la cultura in piazza

E…state in riva al serio, Casale Cremasco porta la cultura in piazza

E…state in riva al Serio è la proposta che il comune di Casale Cremasco-Vidolasco lancia per i prossimi mesi. Si tratta di una manifestazione divisa in tre filoni: Canti popolari, Spettacoli in piazza e Feste. Il primo appuntamento è per domenica 21 giugno in piazza del comune alle 21 con il coro Pietro Marinelli. L’ultimo il 23 agosto con Ciao estate, la notte bianca che si terrà nella via principale di Casale.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo dell’Associazione Popolare Crema per il territorio, la disponibilità dell’Istituto Folcioni, del coro Marinelli e la collaborazione dei Fratelli Ambrosini, proprietari della cascina Mafalda di Casale e di tutte le famiglie che gravitano sul cortile Manzoni di via Roma a Casale Cremasco.

Abbiamo aderito con piacere – spiega Giorgio Olmo, presidente dell’Associazione popolare Crema per il territorio – alla richiesta di contributo del comune di Casale Cremasco Vidolasco in quanto pertinente con lo scopo della nostra associazione che è nata per aiutare le realtà (siano esse enti pubblici, gruppi di volontariato, istituzioni culturali o altro) operanti nel nostro territorio, con iniziative senza fine di lucro che aiutino il cremasco a crescere. Ora E…state in riva la Serio va in questa direzione in quanto arricchisce culturalmente non solo il comune di Casale Cremasco Vidolasco, ma, io credo, l’intera comunità cremasca. Penso che sia necessario guardare con attenzione i piccoli centri periferici perché spesso è lì che nascono e si sviluppano idee innovative e degne di essere sostenute”.

Compito di una Scuola Civica come il Folcioni – precisa Alessandro Lupo Pasini, direttore della scuola – è essere presente in città e sul territorio in situazioni importanti come quella in oggetto per dimostrare la bontà del lavoro svolto dai nostri docenti e dare agli allievi la possibilità di esibirsi anche al di fuori del nostro Istituto. L’occasione è ancora più gradita poiché il Coro “P. Marinelli” ha ottenuto, alcune settimane fa, un importante riconoscimento avendo vinto la medaglia d’argento al Concorso Nazionale Corale “F. Gaffurio” di Quartiano».

A Lupo Pasini fa eco Marco Marasco, direttore del Coro che sottolinea: “ll Coro Marinelli fin dalla sua origine ha tenuto in grande considerazione il repertorio folcloristico della nostra terra e della nostra bella Italia. Accanto ai brani sacri e ai brani d’autore il nostro studio abbraccia quindi anche quelle melodie che per la loro immediatezza e spontaneità possono arrivare ad emozionare ogni cuore. In occasione del Concerto nella piazza del Comune di Casale Cremasco, vorremmo accendere questa atmosfera, per trascorrere in compagnia della buona musica un po’ del nostro tempo e grazie ad essa poterci elevare idealmente sopra ogni cosa per guardare il domani con nuovo spirito e nuova forza”.

Il Sindaco Antonio Grassi: “Il nostro scopo era offrire uno spettacolo alla settimana nei mesi di luglio e agosto, ci siamo riusciti e siamo soddisfatti. Adesso speriamo che il tempo ci aiuti. Lo sforzo è stato notevole e se è stato possibile redigere un cartellone così complesso è grazie al lavoro di tutta la squadra che sostiene l’Amministrazione, ma anche della disponibilità di alcuni uomini della minoranza. Infine un doveroso grazie a Giorgio Olmo, presidente dell’Associazione Popolare Crema per il territorio: senza il suo contributo la nostra idea non avrebbe trovato una traduzione pratica. Grazie ai fratelli Ambrosini e a tutti i residenti del cortile Manzoni. Dimenticavo di segnalare la disponibilità dell’Oratorio che ci ha concesso l’uso del teatro in caso di maltempo”.

(Visited 25 times, 4 visits today)