Eleonora Filipponi, Mezzosoprano cremasco conquista anche il Teatro Sociale di Busto Arsizio

Eleonora Filipponi, Mezzosoprano cremasco conquista anche il Teatro Sociale di Busto Arsizio

“Sono ancora frastornata. Ho sempre avuto per la musica di Giuseppe Verdi un rispetto devozionale, un rispetto che non mi faceva mai sentire “abbastanza”.
E invece ieri, a 30 anni e due mesi, dopo un anno di studio, di domande, di paure e di timori, la mia Azucena ha finalmente preso Vita.
Mi ci sono avvicinata in punta di piedi, passo dopo passo, nota dopo nota, guidata da Nadiya Petrenko che canta e respira con me.
E ieri, sotto la sapiente bacchetta del Maestro Marco Beretta e la regia del Maestro Alberto Oliva , la mia Azucena ha finalmente preso il volo, circondata da colleghi meravigliosi.
Mai mi sono sentita così bene.
A 30 anni e due mesi, ho debuttato il mio Trovatore. Con i miei mezzi, con la mia voce, con le mie emozioni. E come ha detto il mio Matteo: “da qui in poi, continua a volare”.
Grazie a chi c’era (fisicamente e non), grazie a chi mi ha dato la forza di credere in me. Sono felice, e (incredibile ma vero) anche un pochino fiera di me.

(E grazie a Mario Mainino per le splendide fotografie)”.

Così postò via social, lunedì 12 dicembre, Eleonora Filipponi, Mezzosoprano dal cuore Rock ed Eccellenza Cremasca da esportazione reduce dallo spettacolo lirico, che l’ha vista protagonista, “Il Trovatore”, al Teatro Sociale Delia Cajelli.  

stefano mauri

(Visited 83 times, 3 visits today)