Fenomeni virali, The Lady la web soap di Lory Del Santo, il trash… oltre

Fenomeni virali, The Lady la web soap di Lory Del Santo, il trash… oltre

Nel salotto buono (a nulla) di Canale 5, la domenica pomeriggio, si sa, si consumano sempre i migliori scontri tra i pesi massimi del pensiero alternativo, il tutto sotto lo sguardo ebete di Barbara D’Urso. Il motivo del cicalare e del contendere stavolta è la web serie “The Lady”, soggettosceneggiaturacostumifotografiamontaggiocameramanscenografiamusiceditor interamente a cura di Lory del Santo.

Quel ciuffo ossigenato di Cristiano Malgioglio non ha perso occasione per bocciare nuovamente la serie, disponibile sul canale Youtube della Del Santo, definendola un prodotto “terribile, in cui gli attori recitano come cani”.

Lory aveva già difeso in passato “il successo planetario…in Italia” della sua creatura, paragonandola all’inizialmente incompreso (eppure vincitore di Oscar), “La Grande Bellezza” …e anche stavolta non ci sta! Come darti torto, cara Lory??? Era dai tempi di “Sogni d’Amore”, la soap opera piemontese di Mai Dire TV, che non ritrovavo una gioia di vivere (e ridere) simile!

La Del Santo, vecchia volpe dello showbiz, ha capito che, più del Drive In, più di una vittoria all’Isola dei Famosi, più del capello rasta e di Eric Clapton, per diventare Diva Immortale dove spingersi oltre, e il risultato del suo spremersi le meningi è un piccolo capolavoro del trash. Lory ci crede nella forza prorompente del suo Frankestein, totalmente a sua immagine e somiglianza. E si vede.

The Lady – l’Amore Sconosciuto”, è la storia di Lona, la protagonista, una ricca vedova, “mutante”, come ama definirsi, “in cerca delle scatola nera dei propri sogni”, un donna che è una leggenda, “con un passato top secret e un futuro molto complesso”, come la definisce l’acuto personal trainer, capace di accompagnarci nel dipanarsi degli eventi con un voice-over così imperscrutabile e profondo da far crepare di invidia Carrie Bradshaw.

lady1

lady2

Questa soap di nuova generazione non ha deluso le altissime aspettative di un pubblico dal palato raffinato: brividi (decidete voi di quale tipo), suspense, “amori corporei a prima vista”, “spericulate estreme tentazioni”, lusso da Billionaire, dialoghi che valicano con agilità i confini dell’analfabetismo, inquadrature ballerine, cani depressi, tamarri che si denudano senza apparente ragione, “abnormità” di soldi a disposizione, figuranti espressivi come manichini della Standa e pompati come omini Michelin…tutto in 10 episodi che si sviluppano in un intricato miscuglio di tensione, nonsense e, quando ci vuole, perle di pura poesia:

lady 3

Quando meno te lo aspetti poi, ecco un’altra sorpresa! Tra una bollicina francese e l’altra, l’asticella si alza ulteriormente ed ecco che trovano sfogo anche dilemmi esistenziali e nobili propositi:

lady 4

lady 5

 

 

Da segnalare col lampeggiante il ritorno in grande spolvero di Costantino Vitagliano (nel ruolo del fidanzato Luc), l’ex tronista non ci delude e mantiene il grip che ci aveva fatto sognare con “Troppo Belli”: sempre in lotta con il congiuntivo, con le borse sotto gli occhi e con i peli superflui, promette fin dagli inizi di “rimetterci in rigaaaaa”!

lady 6

 

lady 7

Ci è riuscito  a farci rigare dritto, eccome! Il pubblico è diventato così addicted di questo gioiellino che la fine della serie, sebbene con un finale aperto, ha sprofondato i fans nella disperazione.

Lory ha percepito il dolore e lo smarrimento dei suoi affezionati seguaci e don’t panic… il prossimo week end, “la gente che ama”, oltre a festeggiare la Liberazione dell’Italia dal Fascismo, potrà soprattutto partecipare a Milano ai casting per la seconda attesissima stagione di The Lady!

Nel sicuramente favoloso seguito troveranno soluzione i dubbi lasciati in sospeso alla fine della prima stagione? Chi è il bruto con la testa a forma di ananas che pedina Lona? La giovane troverà finalmente pace tra le braccia di Luc o dovrà regalargli ancora qualche appartamento prima di legarlo a sé per sempre? Quale misteri avvolgono la sua infanzia ovviamente povera ed infelice? Quali fatti è meglio occultare? La verità sta davvero nel fondo della bottiglia?

Forse …solo guardando The Lady 2 lo sapremo! Stay connected!

Giovane Canaglia

 

 

(Visited 343 times, 47 visits today)