Fogliazza e il Pergo: mai pensato alla Lega Pro ma a una D “dignitosa”

Fogliazza e il Pergo: mai pensato alla Lega Pro ma a una D “dignitosa”

Alla faccia dei proclami mediatici (non societari quindi), mai nella testa del general manager giallobù Cesare Fogliazza è passata l’idea di presentare la domanda di ripescaggio in Lega Pro.

Pensa prima e giustamente ai bilanci e al budget il pragmatico Fogliazza, siccome non sono arrivati né nuovi soci importanti con portafoglio pesante, né aumenti considerevoli di sponsorizzazioni, beh non arriveranno né un nuovo presidente e neppure l’idea di essere ripescati tra i professionisti.

Fedele ad un budget non particolarmente elevato, il buon Cesarone sta dunque allestendo una rosa onesta, comunque abbastanza competitiva ma senza colpi ad effetto. Gli obiettivi societari? Disputare una stagione tranquilla senza particolari squilli di tromba, se poi cammin facendo dovessero presentarsi colpi gobbi, beh il deus ex machina della Pergolettese sicuramente risponderà presente all’appello, ma l’obiettivo dell’anno non è vincere subito il campionato, ma far bene navigando a vista.

<Facevo più abbonati a Pizzighettone che a Crema> – questo il ritornello caro a Fogliazza (ha rifiutato di tornate nel Cda della Cremonese soltanto due mesi fa), riusciranno i cannibali cremaschi a smentirlo?

Stefano Mauri

(Visited 27 times, 9 visits today)