Il numero 29 tra cabala e terrorismo. E certe storie capitate e poi raccontate secondo il FotoScrittore Arrigo Barbaglio

Il numero 29 tra cabala e terrorismo. E certe storie capitate e poi raccontate secondo il FotoScrittore Arrigo Barbaglio

Era il giorno di Pasquetta 2015 e …mentre giravamo il Corto “Il Mistero della Medusa di Fez” nella sterminata Medina della città Spirituale, pochi vicoli più in là a nostra insaputa, i militari marocchini in combutta con i servizi segreti americani, procedevano all’assalto e allo smantellamento con scontro armato di una cellula terrorista dormiente dell’allora famigerata e in grande ascesa Jihad o Daesh. Assaltavano un enorme fondaco buio, dove si reclutavano aspiranti guerrieri, pronti per essere spediti sul fronte della roboante avanzata militare nell’avamposto siriano. Il cugino 23enne dell’assistente, che coordinava la mia mostra personale “Meduse metallique” in corso in quei giorni presso la galleria Kacimi, sarebbe poi risultato essere segretamente il numero 29 del gruppo dei nuovi combattenti in procinto di partire per la città di Palmira. Una volta arrivati a 50 nuovi guerrieri, l”organizzazione jihadista li avrebbe spediti al fronte… Mi sono sempre chiesto, visto che l’attacco militare è stato improvviso e a sorpresa, che ne sarebbe stato della nostra piccola troupe cinematografica se per caso ci fossimo trovati a girare sia pur sempre nello stesso istante, ma nel comunicante vicolo del combattimento?… Così, come spesso mi son domandato se invece di Abdo, l’assistente alla mostra, percorso nel suo cuore da altissimi valori umani e religiosi, mi fosse capitato in dote il cugino N. 29 della famigerata lista Jihadista… Difficile trovare una risposta affidabile a 6 anni di distanza.
Dell’evento ne parlarono i media francesi. Inviai la notizia-reportage sia ad alcuni grandi giornali nazionali Italiani, nonché alla nostra ambasciata e all’agenzia stampa internazionale per l’Italia, ma la notizia non comparve da nessuna parte. Troppo distante quel mondo in perenne subbuglio. Forse mancavano le vittime da esibire in platea o forse semplicemente una delle tante indifferenze all’italiana dell’accadere Umano intorno al mondo. ( Txt e foto dal cell di Arrigo Barbaglio in Crema, 5 aprile 2021)…

Così postò via Facebook il FotoScrittore ViaggIatore Arrigo Barbaglio. E quando i suoi nuovi attesi romanzi sbarcheranno in libreria?

(Visited 78 times, 78 visits today)