Juve, Bonucci… ascoltate il calciofilo cremasco d’adozione Porrini: “Se non c’è più feeling, giusto dividersi” 

Juve, Bonucci… ascoltate il calciofilo cremasco d’adozione Porrini: “Se non c’è più feeling, giusto dividersi” 
Quindi il grande calciofilo Sergio Porrini, ex difensore della Juventus e vice di Edy Reja all’Albania, è intervenuto a BianconeraNews, iniziando a parlare della situazione di Massimiliano Allegri: “Quando le cose non vanno il tecnico viene messo giustamente in discussione. Ad oggi non si è vista una crescita e di tempo ce n’è stato tantissimo. Tutti pensavamo fosse l’uomo giusto. Attriti con qualche giocatore credo ci siano stati. Non vedo però tecnici in grado di subentrare a stagione in corso. Ovviamente se non si dà continuità ai risultati, la società farà valutazioni. Allegri è sempre sotto esame”.

Conte potrebbe essere il nome giusto per sostituire Allegri?
“Conte è sempre l’uomo giusto. Per le sue idee e la carica che dà a tutto l’ambiente. Ovunque va cambia le cose in positivo. Lo sta facendo anche al Tottenham. L’altro nome potrebbe essere Zidane, ma spero che Allegri superi la crisi. Mi rifiuto di pensare che un allenatore così bravo non riesca a trovare il bandolo della matassa”.

Come valuta la situazione di Bonucci?
“E’ strana. In realtà quando andò al Milan rimasi sorpreso, ebbi la sensazione che avesse smarrito il feeling con il gruppo e sicuramente problemi con Allegri. Bonucci è un grande giocatore, ma non più quello di una volta. Se c’è qualche frizione con il tecnico e non si trova più bene, giusto separarsi. I rapporti incancreniti creano problemi a tutta la squadra”.

Così parlò Sergio Porrini, tecnico nello staff del Ct dell’Albania Reya, ex difensore e cremasco d’adozione … L’impressione? Probabilmente il divorzio tra la Vecchia Signora e il suo cavaliere Bonucci ci sarà a giugno. Se invece la Juventus a gennaio troverà un sostituto all’altezza, beh allora tutto è possibile.

stefano mauri

(Visited 5 times, 1 visits today)