La Pergolettese favorita nel derby? Sulla carta sì, ma questo Crema Azienda è tosto

La Pergolettese favorita nel derby? Sulla carta sì, ma questo Crema Azienda è tosto

E’ un lusso per una cittadina piccola quale Crema, mentre altrove il football si squaglia, avere ben due squadre solide, sane e ambiziose in serie D. Il Pergo del presidente Max Marinelli (nella foto è col trainer del Milan Gattuso), del deus ex machina Cesare Fogliazza (imprenditore del Pallone), della Signora dei Conti Anna Maria Micheli, dello sponsor Marinelli, del vicepresidente Barbieri e del direttore sportivo (ha portato pure sponsor) Frassi è il tipico, caratteristico, sodalizio alla “pane e salame” che vive il calcio come si intendeva una volta: in modo romantico. Ma in viale De Gasperi la materia la conoscono. Quest’anno, complice il Modena che pensa ad altro, sì meritatamente può tornare in serie C la Pergolettese che purtroppo nella capitale del Granducato del Tortello continua un pochino (ed è un peccato) a non convincere del tutto e, soprattutto ad non unire, l’esigente piazza cremasca. Inserito nella felice, variegata, strutturata “Galassia Asvicom” il Crema è invece “pensato” in denso stile aziendale moderno, col presidente che tutto supervisione. Puntano ai playoff i cremini a un soffio, lo scorso giugno dalla serie C sfumata solo perchè il fu Pro Piacenza, all’ultimo si rifiutò di cedere, ai nerobianchi il titolo sportivo. Vicepresidente del Crema è l’ex dirigente col portafoglio di un superlativo Pergocrema, persona splendida, Beppe Corna. Chi vincerà il Derby del Tortello domenica, alle 15, al Voltini? Sugli spalti non ci sarà partita: tutto sarà gialloblù, sul campo poi la Pergolettese è favorita, ma occhio agli scherzi da … Panda. No? Vinca comunque il migliore.

Stefano Mauri

(Visited 83 times, 4 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *