L’adozione come percorso di resilienza, un libro da tre donne: Giuseppina Facchi, Maria Clotidlde Gislon e Maria Villa

L’adozione come percorso di resilienza, un libro da tre donne: Giuseppina Facchi, Maria Clotidlde Gislon e Maria Villa

E’ uscito il libro  ‘Adozione oggi-percorsi di resilienza’  (Mimesis, pagine 295, euro 26)  di Giuseppina Facchi, Maria Clotilde Gislon e Maria Villa, su un problema molto attuale e che interessa anche  il territorio cremasco. Il  libro è il risultato di una ricerca longitudinale sul tema dell’adozione internazionale durata oltre quindici anni. Attraverso l’approfondimento dei casi seguiti nella pratica clinica – che includono situazioni di diversa gravità – e il confronto con la teoria e la ricerca sull’argomento, cerca di fornire elementi per meglio comprendere il rapporto tra genitori adottivi e figlio adottato.

Il libro evidenzia  le modalità utili per sviluppare sia nei genitori adottivi che nei figli adottati un atteggiamento che favorisca la resilienza, ai fini di un adeguato percorso di crescita emotiva e di emancipazione. Per molto tempo si è sostenuto che la situazione di un figlio adottato fosse da considerare esattamente come quella di un figlio naturale e che determinante fosse il ruolo svolto dai genitori adottivi nella loro funzione genitoriale. Sulla base dei dati raccolti da chi se ne occupa a vari livelli e delle ricerche in questo campo, le autrici ritengono che certamente il ruolo dei genitori adottivi è determinante nella loro funzione genitoriale, ma che la condizione del figlio adottato presenta una componente di specificità che non va sottovalutata: come ogni situazione complessa trascurare una componente a vantaggio delle altre può costituire un limite con conseguenze negative.

Gli autori

Giuseppina Facchi Psicologa, psicodiagnosta, psicoterapeuta. Già responsabile del Servizio di Psicologia Clinica dell’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale di Crema, ha lavorato nell’Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Si è occupata di formazione e ha svolto attività di docenza in ambito clinico. Ha approfondito la ricerca e l’intervento clinico con gli adolescenti, in particolare adolescenti con imputazione di reato e adolescenti in adozione internazionale.

 Maria Clotilde Gislon Psicoanalista e Psicoterapeuta cognitivo, Socio fondatore e Responsabile dei Programmi Scientifici di ISeRDiP (Istituto per lo Studio e la Ricerca sui Disturbi Psichici). Direttrice Didattica della Scuola di Psicoterapia Breve Integrata di ISeRDiP. È membro della Società di Psicanalisi Italiana, dell’International Psychoanalytic Association (IPA) e della Society for the Exploration of Psychotherapy Integration (SEPI). È autrice di numerose pubblicazioni specialistiche edite da Bollati Boringhieri, da Società Editoriale Dialogos e Mimesis e di articoli su riviste scientifiche nazionali e internazionali.

Maria Villa Psicologa, psicodiagnosta, psicoterapeuta. È stata docente a contratto di Psicologia Dinamica e di Psicopatologia alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Piacenza. Svolge attività didattica presso alcune scuole di specializzazione in Psicoterapia, socio di ISeRDiP, dove insegna, si occupa di ricerca e di conduzione di gruppi di formazione clinica e di supervisione. Lavora come psicoterapeuta in ambito privato. Nel 2011 ha pubblicato Genitorialità: un intervento focale integrato per la Società Editoriale Dialogos.

 

 

(Visited 194 times, 27 visits today)