Lo strano caso del Gasp e del Sartori, il Marchisio tradito e lo Sciamano Spalletti

Lo strano caso del Gasp e del Sartori, il Marchisio tradito e lo Sciamano Spalletti

Clamoroso a Bergamo laddove, nonostante le apparenze, mister Gian Piero Gasperini (in campo è un grande, ma dovrebbe migliorare nelle pubbliche relazioni e nei rapporti con la stampa) e il direttore sportivo della Dea nerazzurra Sartori oltre a non parlarsi da mesi (secondo quando riporta e ricorda il giornalista molto informato Criscitiello, ndr) beh, a quanto pare proprio non si pigliano.

Tra i due il garante è il presidentissimo Percassi, ma fino a quando il bellissimo giocattolo atalantino funzionerà? Sì perché finché le cose da quelle parti delle Orobie vanno bene ecco di problemi non ce ne sono. Ma se arrivasse un filotto negativo o un anticipo di pesante maltempo autunnale come reagiranno i due separati in casa?

Ora capisco che in casa Juventus Marchisio e Allegri mal si sopportavano, ma era davvero il caso di rescindere il contratto col “Principino” bianconero all’ultimo giorno del calciomercato? Non meritava forse un altro trattamento il completo centrocampista juventino dalla moglie troppo socialchiacchierona? Mah…

Chiudiamo con un pensierino in casa Inter … laddove l’allenatore sciamano Luciano Spalletti, se non troverà una quadra tattica incisiva e redditizia per la sua Inter, secondo qualche voce ben informata (o sparlante?) potrebbe andare incontro a pesanti grattacapi. Il diesse Ausilio infatti, colui il quale l’ex tecnico della Roma per la cronaca non l’ha scelto (fu Sabatini a ingaggiarlo convincendo Suning) parrebbe fermamente tentato dal fare una telefonata a un certo Antonio Conte.

Gossip da approfondire o suggestione di fine estate?

Stefano Mauri

(Visited 50 times, 28 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *