L’Omnicos di Bagnolo Cremasco: inno alla Bellezza e all’Eccellenza del … Fare

L’Omnicos di Bagnolo Cremasco: inno alla Bellezza e all’Eccellenza del … Fare

“Stasera sono emozionato, quindi vi leggerò quanto ho scritto in una notte insonne. Non vi racconterà del Progetto, ma di come si arriva ad un Progetto. L’Artista è come un missile, più il Propellente è potente e più andrà lontano. Il Propellente è il committente. Più stima e gratifica l’Artista più questo darà tutto per lui. Propellente è sì il denaro, ma soprattutto la stima e la fiducia. Questo danno la carica e l’energia. L’Artista lavora sempre, di notte e di giorno, al cesso e al ristorante, a volte non si ricorda se ha mangiato, oppure non sente il gusto del cibo.

Per l’Artista il progetto deve raffigurare il Committente, come per il sarto l’abito veste il cliente. Ecco, Omnicos è un’Architettura leggera, è uno sciame di farfalle, è lo spazio dove lavorare, dove ricevere i clienti e farli stare bene, dove vivere bene. Il mio mondo è fatto di creatività ed arte, per me Omnicos sarà un’opera ben fatta solo se emozionerà chi la guarderà e chi la vivrà ogni giorno. Fin qui è poesia, ma poi lacrime e sangue, 11 mesi sul pezzo giorno e notte e mai sentire fatica. Tutti sono stati bravissimi, Operai, Ingegneri, Tecnici, Artigiani. Per me è normale interagire con loro, qui hanno dato il massimo e per questo li ringrazio. Infine vi chiedo: ma voi avete mai visto niente di più bello?”  

Questo il discorso dell’ArtDesigner Beppe Riboli (nella fotografia è ritratto con l’ingegner Corrado La Forgia amministratore delegato della Bosch di Offanengo, autore del libro “La fabbrica connessa” e studioso, esperto appassionato in materia di “Industria 4.0”, argomento questo di cui parlerà con passione, fiducia e perizia il prossimo 26 ottobre durante il cosiddetto “ Polo Innovation Day” del Polo della Cosmesi di Crema, ndr) pronunciato, declamato proprio durante la cerimonia d’inaugurazione del nuovo centro Omnicos di Bagnolo Cremasco venerdì scorso 29 settembre. Allora Beppe Riboli, Artista vulcanico sin qui ha fatto il suo, adesso la palla passa a Marco e Domenico Cicchetti, Eccellenze autoctone da esportazione come la loro impresa, inno alla Bellezza, sì è una vera Eccellenza del Fare. Chapeau a tutti!  

Stefano Mauri

(Visited 475 times, 11 visits today)