Montodine ricorda Oscar Romero con una gigantografia sulla facciata della chiesa

Montodine ricorda Oscar Romero con una gigantografia sulla facciata della chiesa

Scrivo interamente questo articolo a Bré,un piccolo paese sperso sull’Appennino ad una decina di chilometri da Bardi. Una stufa a legna sta scaldando la casa e le ossa mentre il sole è ormai calato dietro la collina; il silenzio della sera avvolge la vallata in uno scuro lenzuolo di pace e tranquillità. È in questa atmosfera che trovo ispirazione per scrivere di una manifestazione che ha avuto luogo in un Comune molto ma molto più vicino a noi rispetto a dove mi trovo ora.

A Montodine ho avuto modo di suonare più e più volte nel corso degli ultimi due anni e ho sempre riscontrato una grande partecipazione da parte degli abitanti stessi, nonché un grande attivismo da parte del Comune e associazioni varie. Assai stupefacente è stata l’ultima idea del vivo paese del cremasco in occasione del 35° anniversario dell’omicidio di Oscar Romero, arcivescovo di San Salvador ucciso da sicari di estrema destra per la sua lotta contro la violenza della dittatura a capo del suo Stato.

Un artista locale ha proposto e realizzato una gigantografia di Romero interamente dipinta a mano. L’idea era di sensibilizzare la comunità sulla vicenda, sulla storia di San Salvador e sulla figura dell’arcivescovo. In parallelo, il Comune, ha chiesto alla parrocchia se fosse interessata all’iniziativa e se fosse stato possibile esporre l’opera sulla facciata della Chiesa. Nel giro di pochi giorni la gigantografia è stata esposta nella Piazza centrale di Montodine ed inoltre è stato distribuito un opuscolo (nei bar e nell’ambiente parrocchiale) illustrante in breve la vita di Romero.

Nella messa del 22/3 è stato ritagliato il tempo necessario per la commemorazione tenuta dal parroco con la collaborazione di un giornalista di Crema.

Concludo l’articolo facendo i miei più sentiti complimenti a Montodine e a chi ha organizzato questa manifestazione di cultura della libertà. Auguro di tutto cuore che attivismo e partecipazione siano sempre presenti in una così piccola realtà di una Provincia sempre più silenziosa come una vallata di un centinaio di abitanti.

Pier Solzi

(Visited 40 times, 10 visits today)