“Puzzle” l’album di Marta Brando disponibile in digitale anticipato da “Il perché delle cose”   fuori anche il video

“Puzzle” l’album di Marta Brando disponibile in digitale anticipato da “Il perché delle cose”     fuori anche il video

 

 

 

Puzzle” il nuovo album di Marta Brando, prodotto da Paolo Agosta, è disponibile in digitale ed è un disco che attraversa i mondi sonori del popsoulblues ed elettronica affrontando tematiche molto diverse fra loro.

 

 

«”Puzzle” è il mio disco d’esordio – racconta Marta Brando – cantare è sempre stato il mio modo per affrontare la quotidianità e per incanalare le mie emozioni. Cantavo tutto il giorno già da piccola, sia che fossi felice, triste o agitata. Crescendo ho continuato a coltivare questa mia passione fino a farla diventare il mio lavoro e la mia motivazione di felicità e, grazie all’aiuto e al supporto di Paolo Agosta, ci sono riuscita concretamente. Nel disco ho voluto sia brani inediti che cover, perché è questo che in effetti succede nella mia realtà. Io sono come un “Puzzle” fatto di tanti tasselli diversi che però, messi insieme, fanno di me Marta Brando. Nell’album troverete l’incertezza dell’essere giovani (Young), l’importanza di accettarsi e volersi bene (Beautiful), ma anche domande esistenziali sulla nostra realtà (Il perché delle cose) e sulle finte verità che offuscano la realtà (Mondo di plastica), l’amore raccontato in tutte le sue fasi, dall’innamoramento fino alla sua conclusione e poi al ricordo del passato (For Your Thorns, My Melancholy Blues, Hello) e tanti esperimenti con sonorità elettroniche che ci allontanano dalla realtà (All the Man that I Need, Joga). Puzzle è un insieme di emozioni.»

 

Qui il video: https://youtu.be/9yESvt8fxDI

 

Il singolo “Il perché delle cose”, scelto per il lancio dell’album, è accompagnato da un video in cui il regista e autore del brano interpreta il significato del testo facendo compiere all’artista un cammino lungo un percorso casuale caratterizzato dalla presenza costante di porte che si aprono, una dopo l’altra. Le porte rappresentano l’accesso ad una realtà, una verità successiva e sconosciuta che partendo da un corridoio di box sotterranei termina sulla cima del Monte Stella di Milano.

 

 

Marta Brando, classe 1999, è italiana di origine latino-americana, del Perù. Studia canto fin da giovanissima ispirandosi al mondo R’n’bSoul e alle cantanti che ascoltava sin da bambina: Whitney Houston, Mariah Carey, Beyoncé e Christina Aguilera. Tra il 2015 e 2016 partecipa e vince diversi concorsi canori come La voce 2016, facendosi notare da giornalisti e addetti ai lavori.

Nel 2018 firma il contratto discografico per Bunker Home Productions e per quattro anni, presso il Bunker Home Studio di Milano, registra brani inediti e reinterpreta grandi classici della musica pop internazionale. Il 5 ottobre 2020 si laurea, con il massimo dei voti, in canto jazz presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano dove prosegue i suoi studi al Conservatorio Giuseppe Verdi. Nel 2020 ha fatto il suo esordio discografico con il singolo Young. Partecipa con un featuring nel brano Puma di Doke, assieme allo storico rapper Esa degli OTR. Il 9 aprile 2021 esce con il secondo singolo “Mondo di plastica” interpretato con Paolo Agosta che è anche autore del brano, il cui video supera le 100mila visualizzazioni. Il 9 dicembre 2022 esce “Puzzle” il suo album d’esordio, alla cui produzione hanno collaborato Danilo Carnevali, Anita Costa e Alessandro Cecconi, lanciato dal singolo “Il perché delle cose”.

(Visited 20 times, 6 visits today)