Tour Barcellona low cost: la città vecchia, il mare e il Tibidabo

Tour Barcellona low cost: la città vecchia, il mare e il Tibidabo

Cosa vedere a Barcellona risparmiando soldi: alla scoperta del capoluogo della regione spagnola della Catalogna nei luoghi simbolo,  ovvero la città vecchia, il Parco del Tibidabo e una giornata al mare in modo low cost.

Turismo low cost a Barcellona

Barcellona è da sempre una località di grande richiamo turistico. Molti italiani, ma anche stranieri, scelgono di visitare il capoluogo catalano o di soggiornarvi per un lungo o breve periodo e visitano i luoghi simbolo grazie ai Bus Turistici. Le ragioni sono molteplici, ma quella principale è la conclusione che Barcelona, come la chiamano gli autoctoni, stupisce sempre. Chi non ha voglia di seguire i canonici percorsi turistici, si dovrebbe affidare a un sito affidabile come Barcellona.shop per info utili su trasporti e cosa mangiare, non perdere tempo e visitare la città vecchia. Si consiglia l’acquisto dei vari ticket online per risparmiare

Il cuore di Barcellona inizia da Plaça Catalunya, non a caso il punto di arrivo dei principali mezzi di trasporto della città. Un consiglio: con la tessera plurigiornaliera  per i trasporti pubblici denominata Hola BCN, si avrà l’accesso illimitato a metro, treni e bus a seconda della durata richiesta. Ad esempio, per 5 giorni la tariffa è 32 Euro. Decisamente un bel risparmio. La Rambla è senza dubbio la meta preferita di chi visita la città vecchia, ma non bisogna osservare solo gli artisti di strada, le bancarelle e le persone bizzarre che possono passarci di fianco. Purtroppo, la Spagna ha conosciuto il terrorismo il 17 agosto e nei pressi del mosaico di Mirò ci sono fiori e lumini per ricordare le ignare vittime. La città, come la nazione, non si è data per vinta e vuole ricominciare, ma senza dimenticare. Proseguendo, ci si può imbattere nel Mercato de la Bouqueria con le tipiche variopinte bancarelle. Se fa caldo, sicuramente ci sarà una degustazione di anguria, mentre se i primi freddi inizieranno a farsi sentire, senza dubbio ci saranno i venditori di noccioline e castagne calde. Inoltre, la mattina, ci si potrà recare per fare colazione, visto che molti vendono frullati e ci sono anche dei piccoli bar che vendono colazioni e tapas tipiche catalane a un buon prezzo.   La fermata della metro è quella di LICEU, sulla linea verde L3 e il mercato è aperto dalle 8 alle 20.30 circa.

Andare al mare gratis a Barcellona

Proseguendo verso la Cattedrale e camminando per le stradine del Barrio Gòtico, si passa da Plaça Reial per raggiungere la celebre statua di Cristoforo Colombo. Questo è il punto in cui finisce la Rambla e inizia il mare.  Prima di elencare i vantaggi e le cose da vedere di questo luogo, una dritta per visitare le chiese senza pagare: pare che ci siano orari per il turismo e per il culto in cui non si paga il ticket di ingresso. Ovviamente, bisogna assistere alla funzione religiosa e non fare fotografie, però si potranno vedere dal vivo le straordinarie opere collocate negli edifici religiosi.

Tra tutte le spiagge del litorale di Barcellona, la spiaggia del Bogatell, rispetto alla Barceloneta, è un luogo molto più rilassante e tranquillo dove godersi sabbia d’oro, acqua cristallina e profonda e servizi d’avanguardia. Nonostante sia una spiaggia libera, essa è dotata di bagni, docce, bagnino, campi da beach volley e chiringuito, il tipico bar/ristorante spagnolo in spiaggia e dove di solito si può gustare una tipica paella. I prezzi sono modici e le porzioni abbondanti. Siccome ha il fondale profondo, i bambini non vanno mai persi di vista, specialmente quando sono in acqua. Ma la Barceloneta non si può mettere da parte: nella parte più a sud c’è la Rambla de mar, una sorta di passerella che è il proseguo della strada pedonale di Barcellona, per raggiungere la zona del centro commerciale Maremagnum. Qui si può cenare o ballare, visto che c’è anche un disco club al suo interno in cui si può entrare gratis grazie ai coupon. Oppure, per una serata alternativa, si può fare un giro panoramico con la teleferica del porto e godersi la vista mozzafiato, sempre se non si ha paura del vuoto.

Luna Park Tibidabo e churros

Capita anche a chi è patto della tintarella di non aver voglia di andare al mare, ma niente paura. Al Tibidabo si trova il secondo parco più antico di Europa, con attrazioni centenarie. Si può raggiungere questa attrazione con i mezzi pubblici (metro, treno, funicolare e bus, tutti inclusi nella Hola BCN. Situato su una vetta di circa 500 metri sul livello del mare, appena in cima si può respirare aria di divertimento e vedere Barcellona dall’alto, un panorama mozzafiato e raro.

Il parco è adiacente al Tempio Espiatorio del Sacro Cuore di Gesù, una chiesa sorta attorno all’antica cappella visibile ancora oggi: la visita al tempio è gratis, mentre se si vuole salire sulla cupola, si deve pagare 3,50 Euro per l’ascensore panoramico.

Il luna park ha 5 livelli che seguono la montagna. CI sono attrazioni per tutti i gusti, da quelle per i più temerari a quelle per i più piccoli. Inoltre, grazie a dei coupon che si possono ricevere periodicamente con il bus turistico, si può ottenere uno sconto del 25%. Molto interessante il filmato che racconta la storia del Parco del Tibidabo.

Le attrazioni imperdibili sono la ruota panoramica, chiamata Giradabo, el Aviò, ossia un giro in un aereo storico, Hotel Krüger che è una sorta di casa degli orrori e l’Embruixabruixes. Questa fu la prima grande attrazione del Parco, inaugurata nel 1915 e che all’epoca si chiamava Air Rail, infatti è una specie di montagna russa. Con la ristrutturazione del 2016, sono stati incorporati elementi virtuali e tecnologie più avanzate quali ologrammi, ambienti virtuali, mappe e Led. L’ingresso è gratuito, si pagano solamente le attrazioni quando si vogliono usufruire. Da assaggiare assolutamente i tipici Churros, accompagnati con una tazza di cioccolata calda (chocolate con churros). Si possono ordinare nella vicina Churreria a un prezzo conveniente per una merenda sostanziosa.

(Visited 66 times, 19 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *