Un concerto immersivo per i 300 anni dalle 4 stagioni di Vivaldi

Un concerto immersivo per i 300 anni dalle 4 stagioni di Vivaldi

In occasione dei 300 anni dalla pubblicazione de “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi, Fondazione Arena di Verona e Balich Wonder Studio presentano il rivoluzionario spettacolo “Viva Vivaldi. The Four Seasons Immersive Concert” in anteprima mondiale all’Arena di Verona il prossimo 28 agosto. Unica data italiana prima del tour internazionale 2025.

 

Da un lato la sacralità della musica con Fondazione Arena di Verona, nota in tutto il mondo per la qualità delle sue produzioni. Dall’altro l’avanguardia della tecnologia di Balich Wonder Studio leader nel live entertainment e accreditato in tutto il mondo per le Cerimonie Olimpiche, da Rio 2016 a Fifa Qatar 2022.

Innovazione e tradizione si fondono e, ben 300 anni dopo la creazione musicale del compositore veneziano, va in scena una rilettura immaginifica de “Le quattro stagioni”. Natura e musica sono celebrate dalla musica, nel teatro all’aperto più grande del mondo, attraverso la tecnologia che esalta il genio umano e la sua vocazione alla bellezza.

Da un format originale creato da Marco Balich e coprodotto da Fondazione Arena di Verona, lo spettacolo visionario e multisensoriale porta sulla scena la magica alchimia fra il linguaggio contemporaneo della tecnologia immersiva e l’orchestra di 29 elementi, rigorosamente fedele alla partitura originale di Vivaldi. Lo show vedrà la presenza del maestro Giovanni Andrea Zanon, violinista e stella del panorama musicale, vincitore dei più prestigiosi concorsi internazionali, assieme ai professori d’Orchestra dell’Arena di Verona.

Un nuovo linguaggio visivo che celebra la contaminazione poetica di musica, immagini, luci ed effetti speciali, per creare una simbiosi inaspettata tra musica classica e narrazione visiva. Viva Vivaldi è un’ode al nostro pianeta Terra, alla natura, alla sua bellezza e alle sue meraviglie, ma anche alla delicatezza del suo fragile ecosistema, visto attraverso il passaggio delle quattro stagioni.

Grazie a un sofisticato sistema tecnologico che combina schermi a LED trasparenti con suggestivi effetti visivi e luminosi, il concerto sarà accompagnato da contenuti video tridimensionali che emergeranno dal palcoscenico al di sopra del pubblico, proiettando la potenza travolgente della musica classica. Una nuova e inaspettata dimensione emotiva che trascende i confini dello spazio e del tempo e permetterà agli spettatori di percepire davanti ai loro occhi la sublime bellezza della musica e la straordinaria forza della natura.

Cecilia Gasdia, Sovrintendente Fondazione Arena di Verona spiega: “Con uno sguardo che è proteso al futuro e alle nuove generazioni, diamo il via al nuovo secolo dell’Arena di Verona. E creiamo nuove occasioni di altissimo livello per avvicinare i giovani alla musica classica. Per la prima volta, questa tecnologia approderà in un teatro all’aperto, un unicum che debutterà in anteprima mondiale in Arena”.

 

Stefano Trespidi, Vicedirettore Artistico Fondazione Arena di Verona, commenta: “Il palcoscenico dell’Arena è perfetto per nuove sperimentazioni e contaminazioni, come sarà Viva Vivaldi, un mix tra tradizione e innovazione. La musica classica si fonderà con le più straordinarie tecnologie creando qualcosa di unico. Uno spettacolo imperdibile soprattutto per i giovani ai quali è riservato un biglietto agevolato”.

 

Marco Balich, Chairman di Balich Wonder Studio aggiunge: “Amiamo le sfide e le prime volte. Con il team di Balich Wonder Studio, vogliamo portare la creatività in luoghi inesplorati. Questo show di musica visiva unisce per la prima volta immagini e musica e rappresenta un’occasione perfetta per riflettere sulla natura, il tempo e la bellezza del nostro mondo”.

 

Lo spettacolo, un format originale creato da Marco Balich, vede la partecipazione di talenti italiani, riconosciuti a livello internazionale: Claudio Sbragion, Creative Director e Stefania Opipari, Co-Creative Director, affiancati da Rino Stefano Tagliafierro, Video Content Art Director e dallo studio Moving Dots che si è occupato della Video Content Production.

I biglietti dello show Viva Vivaldi sono disponibili sul sito www.arena.it e nel circuito TicketOne.

Speciale promozione under 30: biglietto a 28 euro in tutti i settori.

Milano, 21 maggio 2024

Ufficio stampa:

Parole & Dintorni srl: Francesco Di Mento – francesco@paroleedintorni.it

Fondazione Arena di Verona: Stefania Finetto – ufficio.stampa@arenadiverona.it Firmina Adorno – firmina.adorno@gmail.com

Balich Wonder Studio: Federica Moscheni – federica.moscheni@balichws.com

Chi siamo

 

Fondazione Arena di Verona
Fondazione Arena di Verona, una delle quattordici Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, organizza il Festival lirico all’aperto più importante del mondo che si svolge ogni estate in Arena, l’anfiteatro di epoca romana che, insieme al mito di Giulietta e Romeo, ha reso Verona una delle città italiane più amate e visitate. L’Arena ospita ogni anno, dai primi di giugno ai primi di settembre, circa 50 spettacoli d’opera, gala e concerti, con i titoli più popolari del repertorio, soprattutto verdiano. Dal 1913, anno di inaugurazione con Aida, l’opera regina del Festival e da allora riproposta 749 volte, sul palcoscenico areniano si sono avvicendati gli interpreti più affermati della scena internazionale per la gioia di milioni di spettatori che continuano a giungere da tutto il mondo per sentirsi protagonisti nel magico spazio sotto le stelle. Fondazione Arena di Verona da circa cinquant’anni vanta un organico artistico stabile con orchestra, coro, tecnici e personale amministrativo di grande qualità. Oltre al Festival estivo, organizza durante i mesi invernali le Stagioni d’Opera, Balletto e Sinfonica al Teatro Filarmonico, oltre a concerti in tutto il mondo, nelle sedi delle principali Istituzioni, e a rassegne per giovani, scuole e appassionati.

Balich Wonder Studio

Balich Wonder Studio è uno dei gruppi leader del live entertainment che crea e produce esperienze dal vivo, dando vita a progetti visionari con un valore di lungo termine, dalle Cerimonie su larga scala agli spettacoli immersivi, dai brand event alle esperienze di trasformazione del territorio. L’approccio di Balich Wonder Studio pone le emozioni in primo piano, attraverso una creatività unica e un’esecuzione impeccabile. Nato nel 2013, il gruppo conta sul talento e sulle competenze di un team multiculturale di oltre 280 persone provenienti da 20 Paesi ed opera in Europa e Medio Oriente. Nel 2023 la maggioranza di Balich Wonder Studio è stata acquisita da Banijay, azienda leader nel mondo dei media e dell’entertainment che ospita 130 etichette in 21 territori nel mondo. www.balichws.com

Marco Balich

Marco Balich è una delle figure più rilevanti e innovative nella creazione di grandi eventi dal vivo. Ha curato la produzione di 14 Cerimonie Olimpiche e di una infinità di grandi eventi prodotti in tutto il mondo. Per le Cerimonie Olimpiche Torino 2006 ha vinto un Emmy Award, per quelle di Rio 2016 ADI assegna il Compasso d’Oro. Marco Balich è inoltre il creatore di celebri icone pluripremiate, tra cui Whale Shark, icona sospesa realizzata in occasione dei Mondiali del Qatar nel 2022, e l’Albero della Vita per Expo Milano 2015. Ha creato vari format innovativi, tra cui lo spettacolo per Ghiaccio e Proiezioni Opera on Ice, Water Show con droni e fuoco sull’acqua a Doha nel 2022, e il rivoluzionario spettacolo immersivo “Michelangelo – The Sistine Chapel immersive show”, creato insieme ai Musei Vaticani e record d’incasso nel 2018 con 280.000 biglietti venduti.

Giovanni Andrea Zanon
Inizia lo studio del violino all’età di 2 anni. Nel corso della sua attività musicale si è esibito in alcune delle sale più prestigiose del mondo, tra le quali la Carnegie Hall di New York, il Teatro alla Scala di Milano, la Elbphilharmonie di Amburgo, il Teatro La Fenice di Venezia, la Philharmonie di Parigi, il Musikverein di Graz, la Smetana Hall di Praga, la Bayerische Staatsoper di Monaco, il Festspielhaus di Baden-Baden, il Gran Teatre del Liceu di Barcellona, la Royal Opera House di Muscat, il Konserthuset di Stoccolma e l’Arena di Verona. Ha recentemente rappresentato l’Italia suonando allo Stadio Nazionale di Pechino in occasione della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi 2022, trasmessa in mondovisione.

(Visited 6 times, 6 visits today)