Una guida per i cittadini ai tempi dell’emergenza sanitaria: servizi e numeri di telefono  

Una guida per i cittadini ai tempi dell’emergenza sanitaria: servizi e numeri di telefono  

I servizi alla persona, i centri di ascolto e di accoglienza, le consegne di pacchi alimentari e pasti, i servizi per l’infanzia e l’educazione, il supporto scolastico, quello ai genitori, i servizi culturali, di orientamento, le misure di sollievo economico, gli sportelli amministrativi, le occasioni di solidarietà.

 

Non c’è praticamente servizio del Comune che non sia stato profondamente trasformato dal contagio da Covid-19, in particolare tutto ciò che riguarda il supporto ai cittadini nei loro bisogni, da quelli più materiali alla corretta informazione. Una trasformazione che ha ridotto in taluni casi i contatti fisici, ma aumentato i servizi da remoto, i numeri di telefono, le reti assistenziali di professionisti e di volontari. Molto spesso anche reinventando il rapporto tra l’ente e il cittadino.

 

Una quantità di informazioni e risorse che meritava di essere sistematizzata in una Guida chiara e facilmente consultabile, dove ad ogni ambito corrispondono i servizi forniti e i loro contatti. Ci ha lavorato l’assessorato al Welfare raccogliendo tutte le informazioni e i nuovi servizi prodotti in queste ultime settimane e facendone un volumetto di venti pagine. Impaginato da un ente partner della Co-Progettazione, colonna portante di molti dei servizi citati nella guida.

QUI la guida

La Guida ai cittadini  – Emergenza coronavirus è presente da oggi sul sito comunale (www.comunecrema.it), se ne darà evidenza sui canali social, ma oltre alla versione digitale ne verranno fatte anche alcune copie a stampa per distribuirle, ad esempio, nelle Farmacie e presso altri servizi di pubblica utilità.

Il nostro Ente è vivo, non ha mai interrotto la propria attività e stiamo quotidianamente agendo”, commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, “nella consapevolezza che ci attendono mesi faticosi, che la ripresa della normalità non corrisponderà, per molto tempo, a quella condizione che ci siamo lasciati alle spalle, che i nostri comportamenti, personali e professionali, dovranno necessariamente registrare cambiamenti. Grazie all’impegno e alla passione di molti dei nostri settori comunali che erogano servizi ai cittadini, già in queste settimane c’è stato un incredibile sforzo per ripensare, riadattare, adeguare prestazioni e servizi alle persone, in un contesto emergenziale molto diverso da quello cui eravamo abituati. Questa guida rappresenta questa capacità immaginativa e questo desiderio di aiutare la cittadinanza: ho scritto oggi a tutti i dipendenti dicendo loro che sono molto orgogliosa del loro lavoro al servizio della nostra Città. Una comunità piegata da settimane difficili e drammatiche, ma che intende rialzarsi presto, e il nostro impegno, decisivo, sarà quello di accompagnare questa ripartenza”.

(Visited 24 times, 6 visits today)