Vintage Roots Festival, quando gli anni 50 americani affascinano l’Italia

Vintage Roots Festival, quando gli anni 50 americani affascinano l’Italia

E’ tutto pronto per il tradizionale appuntamento con il Vintage Roots Festival giunto alla sua settima edizione. La cittadina di Inzago per quattro giorni dal 24 al 28 giugno ospiterà la più grande rassegna di tutto il Nord Italia di cultura e musica americana dagli anni ’30 agli anni ’50. Quattro saranno i palchi che per tutta la durata della manifestazione ospiteranno le esibizioni di parecchi dj e 17 band provenienti da tutta Europa e Stati Uniti: Mitch Woods (USA) Billie & the Kids (HU) Chino & the Big Bet (SP) Veronica & the Red Wine Serenaders (IT) Roy Thompson and the Mellow Kings (FR) The Starliters (IT) The Backleg Breakers (FR) Johnny Horsepower (DK) The Red Wagons (IT) Swing Club Big Band (IT) Howlin’ Lou and His Whip Lovers (IT) The Strike (IT) The Boogie Nuts (IT) Robbie D and the Duophonics (IT) Wolfabilly & The Silvery Moon (IT) Vince and the Sun Boppers (IT) Alessandro Ponti (IT).

Durante il corso di queste quattro giornate oltre alla musica ci saranno stage di ballo jive, boogie e shim sham e più di 100 espositori di oggettivistica e abiti vintage.  Per questa edizione non mancheranno di certo le novità. Prima fra tutte, il ritorno nella piazza centrale dell’American Cars Contest. Infatti, grazie all’agreement con la BCC Carugate ed Inzago, sponsor principale dell’evento, per tutta la durata della manifestazione i possessori di American Cars pre62′ potranno parcheggiare comodamente nella bellissima corte dell’ istituto bancario sito in Piazza Maggiore.

Ma non è finita. Per scongiurare il maltempo e mettere al riparo l’intero evento, l’associazione che fa capo  all’organizzazione ha deciso di mettere al riparo piazza Maggiore, pertanto in caso di pioggia sarà installata una tenso struttura anche sul palco centrale. Anche il “Cogeser Jumpin stage” sarà totalmente messo al riparo da ogni possibile disagio dettato dalla pioggia a tal proposito verrà ampliata la copertura e installata una pavimentazione in legno. Ultima grande novità l’appuntamento con il brunch domenicale a partire dalle 13, con musica dal vivo. Anche quest’anno non mancherà l’hawaiian party e gli after show all’Aquaneva. Sarà un’ edizione davvero speciale e per i ragazzi dell’associazione Vintage Roots è già iniziato il conto alla rovescia.

  • QUI la pagina Facebook del festival
  • QUI un video sulla scorsa edizione
  • QUI il concorso di Miss Pinup
(Visited 281 times, 16 visits today)