Short story, roba da cani

Short story, roba da cani

Si diceva un tempo che pestare una merda portasse fortuna. I lasciti in questione dovevano però essere bovini o equini. Meglio questi ultimi ma, soprattutto, astenersi durante le transumanze ovine. Poi però, col cambiare dei tempi, dalle strade cittadine scomparvero quei mansueti quadrupedi e con essi anche una possibilità in più d’ingraziarsi la buona sorte. Non restava, per gli irriducibili della suola, che il meconio canino, ma le ordinanze comunale sono state implacabili. Ai nostri fedeli amici è vietato cagare per strada e se lo fanno, multa colga i padroni privi di apposito sacchetto e paletta. “Prima che la raccolga”, chiese Mirko lo sfigato al solerte quanto allibito raccoglitore, “mi permette una pestatina?”

Beppe Cerutti

(Visited 28 times, 5 visits today)