Agostino Alloni, Uomo del Fare e PopPolitico così omaggia la Palata del Menasciutto

Agostino Alloni, Uomo del Fare e PopPolitico così omaggia la Palata del Menasciutto

Uno dei posti più belli e naturali del cremasco. È la Riserva Naturale della Palata Menasciutto. Dentro il Parco del Serio. .
Negli anni 80 si chiamava Biotopo e fu riconosciuta dalla Regione, su richiesta del Sindaco di Pianengo, come luogo nel quale si potevano ritrovare, e mantenere, gli ambienti umidi e naturali del nostro paesaggio. A partire dalla “Morta” (il vecchio corso del Fiume) e dalla presenza della piccola rana di Lataste. Ancora oggi è bellissimo “farsi prendere” da questo luogo. Grazie al Biotopo fu istituito il Parco del Fiume Serio, che la Regione in un primo momento aveva escluso all’interno della legge regionale n 86 del 1983. Non ci furono all’epoca “molti amici”. Ero Sindaco e mi ricordo bene. C’erano Giovanni Bassi, Valerio Ferrari, Riccardo Groppali; poi il Sindaco di Romano di Lombardia. Avevamo contro la giunta di Crema, quella di Ricengo e di Ripalta Cremasca. Del resto basta guardare le dimensioni delle aree protette dal Parco, nei singoli comuni, per capire chi voleva l’istituzione del Parco e chi invece lo stava subendo. Ritornassi indietro rifarei tutto, anzi lo farei meglio.

Così posto’ nei giorni scorsi sulla sua pagina Facebook Agostino Alloni, grande Democratico e PopPolitico

sm

(Visited 50 times, 18 visits today)