Ah che 2019 bestiale per il Tortello Cremasco. Ma l’invenzione più reazionaria resta la Gnocca Cremasca, no?

Ah che 2019 bestiale per il Tortello Cremasco. Ma l’invenzione più reazionaria resta la Gnocca Cremasca, no?

Allora tra versione Fritta, Eretica (ah che genio il sindaco di Capralba Cattaneo), Integrale (che Ambasciatori quelli del Balurdù, no?), Tradizionale (la Confraternita del Tortello non scherza), in “Giallo” (la sa lunga Carlo Alberto del Ridottino), beh il Tortello Cremasco ha vissuto un 2019 bestiale. Pur datata, ma nemmeno troppo tuttavia, forse però le versione più Reazionaria di Re Tortello, mah resta la Gnocca Cremasca inventata, estati fa, da quel birbante di Antonio Bonetti, personaggio appassionato che non se la mena se lo si chiama cuoco, anziché Chef. Tanto lui il guizzo, comunque lo piazza. Chapeau! A proposito, ma alla fine i Tortelli Cremaschi artigianali migliori sono quelli di Pianengo o quelli di Moscazzano portati sul grande schermo, appunto quelli moscazzanesi, dal regista Luca Guadagnino col filmone Chiamami col tuo nome? E quelli di Capergnanica, resi famosi ai tempi che furono dalla leggendaria Rosetta, garbano ancora? Dai, dai che i Tortelli Cremaschi in definitiva sono tutti buoni. La differenza, facciamola noi. Ma la Gnocca è sensuale…

stefano mauri

(Visited 91 times, 7 visits today)