Ah … quanto ci mancano i bar. Chapeau ad Agostino Alloni che ha omaggiato l’Amaca Pro Bar di Michele Serra

Ah … quanto ci mancano i bar. Chapeau ad Agostino Alloni che ha omaggiato l’Amaca Pro Bar di Michele Serra

“Più di ogni cosa mi mancano i bar. Mi mancano i bar per la loro facilità di strada, sono aperti a chiunque passi. Lo sconosciuto entra nei bar della città sconosciuta senza incertezze. La soglia del bar non è mai un confine. Nessun luogo pubblico è più pubblico. Qualcuno spende appena mezza parola, consuma e se ne va, altri ( io ad esempio) ne fanno un luogo di ciance, indugio, di perdita di tempo. Si dà appuntamento al bar quando pare troppo confidenziale vedersi nelle case, ognuno ha un bar che considera “il suo”, all’angolo di strada. Il bravo barista è un valore aggiunto, i fuoriclasse dietro il bancone ascoltano tutto, sanno tutto, ma continuano a lavare tazzine con facce impenetrabili, che sono la garanzia della discrezione”.
Oggi, l’amaca di Michele Serra. Intanto che leggevo sentivo il sapore del caffè espresso mischiarsi con l’acquolina.
Ti prego, Conte, apri i Bar!! Almeno il mio (sono tre, ti mando gli indirizzi).

Già, quanto mi e ci mancano i bar. Chapeau ad Agostino Alloni che ha omaggiato l’Amaca di domenica 3 maggio, Pro Bar, di Michele Serra

(Visited 176 times, 27 visits today)