Anna Rozza e Anna Maini: donne speciali da inserire subito in giunta

Anna Rozza e Anna Maini: donne speciali da inserire subito in giunta

Alla Sinistra nostrana (l’iniziale maiuscola vorrebbe essere un omaggio) e alla giunta coordinata dalla sindachessa renziana (fu bersaniana) Stefania Bonaldi, manca come acqua al deserto, l’azione forte, competente ed appassionata di due donne del calibro di Anna Rozza (pasionaria di razza della politica) e Anna Maini (non è propriamente di sinistra ma è donna di cultura intelligente e capace). Ebbene entrambe (tra le altre cose) ex (brave) assessori allo sport (la Rozza agli inizi degli anni Duemila voleva devolvere il suo stipendio alla causa gialloblù del Pergo, ndr), ma soprattutto entrambe donne speciali, se soltanto venissero chiamate in giuoco, alla causa amministrativa cittadina attuale beh apporterebbero tante buone cose.

La Rozza farebbe sicuramente bene alla guida dell’assessorato allo sport (in chiave Expo e soprattutto in prospettiva “Città Europea dello Sport 2016” in giunta urge la nomina di un assessore ad hoc in tal senso, ndr): non bada ai titoli sui giornali, ma conosce la politica e bada al sodo.

La collocazione naturale della Maini è senza dubbio la cultura settore dove porterebbe idee, energia, iniziative, sponsor e dulcis in fundo … non sbaglierebbe i ristoranti per gli eventuali pranzi di lavoro (o sociali) del mezzogiorno.

Stefano Mauri

(Visited 180 times, 41 visits today)