Arrigo Barbaglio e il suo soggiorno a New York tra scatti d’autore e … allarmi

Arrigo Barbaglio e il suo soggiorno a New York tra scatti d’autore e … allarmi

Arrigo Barbaglio, fotografo e scrittore, nei giorni scorsi, (anche, ma non solo) in cerca di idee, spunti, scorci e foto per un’eventuale nuovo libro è stato a New York per immortalare, con la sua piccola macchina fotografica digitale, immagini in grado di far sognare ed emozionare come solo lui in fondo, sa fare.

E tra uno scatto e l’altro d’autore, il buon Arrigo, suo malgrado è stato coinvolto, nel pomeriggio dello scorso mercoledì 10 agosto, in un presunto, fortunatamente poi rivelatosi falso (era solo un folle arrampicatore solitario che voleva interloquire col candidato repubblicano alla presidenza Usa Donald Trump, ndr), allarme bomba alla “Trump Tower”. E … da buon cronista, Barbaglio, anziché mettersi al sicuro (prima di capire la reale portata dell’evento, da quelle parti caos e paura regnavano, ndr) beh ha documentato il tutto.

Stefano Mauri

(Visited 96 times, 8 visits today)