Che tempi quando nell’ormai lontanissimo 1800 a Pandino passava il Tram, ehm il “Gamba de Legn”

Che tempi quando nell’ormai lontanissimo 1800 a Pandino passava il Tram, ehm il “Gamba de Legn”

Allora partiva da Lodi e … prima di arrivare a Treviglio, il treno (più veloce di quelli attuali griffati Trenord?), o meglio, il tram, ehm … il “Gamba de Legn” si fermava, stazione ad hoc, a Pandino. E … nel 1887, pure la grandissima poetessa scrittrice Ada Negri, allora ragazzina, per trovare una zia che viveva all’ombra del Castello Visconteo pandinese, sì utilizzava il tram. Ah … il “Gamba de Legn” passava proprio in via Umberto I°, arteria commerciale del paese, proprio dove oggi si trova questo piccolo, significativo totem ricordo, con tracce di quelle che erano una volta rotaie, di una Pandino che fu!

Stefano Mauri

(Visited 167 times, 36 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *