Commentando, non c’è tempo per invecchiare nel rock’n’roll

Commentando, non c’è tempo per invecchiare nel rock’n’roll

Domenica siamo stati alla seconda edizione del Pizzighettone Music Wall, a parte la felice citazione del colossal dei Pink Floyd per una manifestazione che tratta di rock e strumenti e si svolge nelle antiche mura della citta cremonese, siamo stati colpiti dalle chitarre che vi mostriamo nella foto.

No, non sono chitarre usate e non restaurate. Sono repliche con tanto di falsi segni del tempo di pezzi storici del rock. Per esempio la Fender Stratocaster a sinistra è la replica di una chitarra del 1957, fatta da un artigiano che si chiama Luca Cesarini costa 1700 euro, così, con i segni del tempo.

No signori, oggi nel rock non c’è più tempo neppure per invecchiare. Chi diceva live fast die young?

em

(Visited 47 times, 3 visits today)