Corrado La Forgia: “L’Europa nell’elettrico, può dire la sua nell’automotive”

Corrado La Forgia: “L’Europa nell’elettrico, può dire la sua nell’automotive”

Il Vice Presidente con delega alla Transizione Tecnologica ed Ecologica dí a Federmeccanica Corrado la Forgia è intervenuto, lunedì 22 aprile, nel corso del “Sustainable Future Forum Day: Mobilità e Infrastrutture”, l’iniziativa promossa da Class CNBC e Class Agorà per fare il punto con le istituzioni più autorevoli, i migliori esperti del settore e le testimonianze aziendali più significative sulle frontiere della mobilità , sia in Italia che nel resto del mondo, con un focus specifico sulla sostenibilità .
Un dibattito internazionale su ambizioni e realtà nel percorso al 2035 con un’enfasi sul ruolo cruciale che Europa e Italia svolgeranno nel garantire competitività, innovazione, crescita e progresso in un’arena globale in continua evoluzione dove la competizione è feroce e le risorse sono scarse.
Ecco alcune parti dell’intervento dell’ingegner La Forgia, Ceo della Vhit di Offanengo (gruppo Weifu): “Stiamo assistendo a una supremazia tecnologica cinese. L’abbattimento della barriera tecnologica dei motori a combustione interna ha liberato energie e risorse dando grandi vantaggi ai produttori cinesi.
Non dobbiamo però avere paura della Cina . L’Europa non ha ancora perso la partita dell’elettrico con la Cina. Se allarghiamo i tempi e riflettiamo su cosa è giusto fare o non fare è tutto aperto.
C’è ancora spazio per avere leadership europea, se andiamo verso neutralità tecnologica e tanta ricerca e sviluppo. Se abbandoniamo un approccio ideologico e superficiale, la partita è tutta da giocare”.

stefano mauri

(Visited 12 times, 12 visits today)