Extraliscio Vs. Tre Allegri ragazzi Morti, l’incontro scontro alla Milanesiana

Extraliscio Vs. Tre Allegri ragazzi Morti, l’incontro scontro alla Milanesiana

Dopo l’uscita del nuovo album ROMANTIC ROBOT(prodotto dall’etichetta Betty Wrong Edizioni Musicali di Elisabetta Sgarbi e distribuito da Sony Music Italy), pensato e guidato da MIRCO MARIANI e registrato con un’orchestra invisibile dentro il leggendario Labotron a Bologna, per gli EXTRALISCIO è un’altra stagione di grandi live, in disparate formazioni, per tanti concerti uno diverso dall’altro, che testimoniano la loro grande esperienza.

 

Il 9 giugno al Teatro Carcano di Milano si esibiscono in anteprima assoluta con “Extraliscio CONTRO Tre Allegri Ragazzi Morti” in occasione de LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi che, da sempre territorio di dialogo tra le arti, diventa un ring in cui Elisabetta Sgarbi accende il match tra due culture musicali a confronto, pronte ad alternarsi sul palco, a mescolarsi, a dare il meglio di sé.

 

Accesso gratuito (inizio ore 21.00) su prenotazione al seguente link https://www.vivaticket.com/it/biglietto/la-milanesiana-2022-dialogo-edouard-louis-fratelli-d-innocenzo-concerto-extraliscio-vs-tre-allegri-ragazzi-morti/182253.

 

Un incontro scontro tra due band che vengono da mondi diversi ma guardano nella stessa direzione: da una parte gli EXTRALISCIO, che uniscono la tradizione popolare alla sperimentazione musicale, prodotti e guidati da Betty Wrong Edizioni Musicali, dall’altra i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, che portano avanti da decenni con l’etichetta La Tempesta la bandiera dell’autoproduzione della musica indipendente italiana. Entrambi liberi di superare i confini, senza assoggettarsi alle mode del momento, ma pronti a contendersi lo scettro di unicità, o a dividerselo, per proseguire paralleli e tornare a ogni tanto a scontrarsi.

 

In apertura della serata dialogheranno il giovane scrittore e artista francese Édouard Louis, che si è affermato come una voce essenziale nella letteratura contemporanea che è direttamente immersa nella realtà (in uscita il 7 giugno per La nave di Teseo il libro conversazione con Ken Loach “Dialogo sull’arte e la politica”), e i fratelli registi Damiano e Fabio D’Innocenzo che, con il film “Favolacce”, hanno vinto l’Orso d’argento al festival di Berlino 2020 per la migliore sceneggiatura e cinque nastri d’argento, e hanno pubblicato per La nave di Teseo “Mia madre è un’arma” e “Trilogia: La Terra Dell’Abbastanza-Favolacce-America Latina”; coordina Candida Morvillo.

 

L’appuntamento al Teatro Carcano è in collaborazione con MM S.P.A. Durante la serata interverrà Luca Montani (Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali MM S.P.A.).

Sarà visibile anche in streaming su Corriere.it e suI canale Facebook de La Milanesiana.

 

 

Il tour degli Extraliscio continua con le seguenti date:

 

23 giugno con (in)visibile orchextra alla Fortezza Santa Barbara di Pistoia

 

26 giugno con Orchestra Maderna all’Arena San Domenico di Forlì– in occasione del Festival “L’arte è vita”

 

3 luglio con (in)visibile orchextra al Parco della Resistenza di Novi di Modena – in occasione dell’Aia Folk Festival

 

7 luglio al Volvo Studio Milano per la serata “I numeri e l’universo” con Piergiorgio Odifreddi, Hervé Le Tellier, Aurelio Picca e concerto degli Extraliscio con (in)visibile orchextra – in occasione di La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

 

9 luglio al Chiostro Maggiore di Santa Maria Novella di Firenze in anteprima assoluta “Extraliscio con Orchestra Maderna e Peter Pichler” – in occasione di La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

 

12 luglio in Piazza Nenni a Faenza, Tre Allegri Ragazzi Morti feat. Extraliscio – in occasione di La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

 

17 luglio con (in)visibile orchextra a Cento (Ferrara) – in occasione di Apriti Bosco Festival

 

22 luglio con (in)visibile orchextra all’Arena delle Grazie-Ennio Morricone di Vasto (CH) – in occasione di Arena Sotto le Stelle

 

15 agosto con (in)visibile orchextra al Castello Visconteo di Pavia

 

 

Il tour “EXTRALISCIO ROMANTIC ROBOT con (in)visibile orchextra” porta sul palco i grandi successi degli Extraliscio, come “Bianca Luce Nera” e “Capelli Blu”, e i brani del nuovo album “Romantic Robot”, come il nuovo singolo di Luca Barbarossa ed Extraliscio “È così”, riarrangiati dal Maestro Roberto Molinelli per orchestra, ma senza che l’orchestra si veda sul palco: una orchestra meccanica e invisibile, creata e guidata da Mirco Mariani. Sulla scena, quindi, solo la follia polistrumentale di Mirco Mariani (direttore dell’orchestra invisibile, voce, pianoforte, chitarra elettrica), l’energia elegante di Moreno “il biondo” (Mellotron, Sax Midi, Clarinetto, Sassofono), Alfredo Nuti (basso e chitarra elettrica), Marco Frattini (batteria) e Enrico Milli (Tromba, Trandicord, Tastiere).

 

“EXTRALISCIO ROMANTIC ROBOT con Orchestra Sinfonica Maderna”, invece, è un live in cui Mirco Mariani e Moreno Conficconi, con i fidati Alfredo Nuti (basso e chitarra elettrica), Marco Frattini (batteria) e Enrico Milli (Tromba, Trandicord, Tastiere), saranno accompagnati da orchestra sinfonica di 30 elementi diretta dal Maestro Roberto Molinelli. La stima professionale e l’amicizia tra gli Extraliscio e il Maestro Roberto Molinelli si sono consolidati al 71° Festival di Sanremo, dove il Maestro ha diretto l’orchestra per gli Extraliscio sul palco del Teatro Ariston nei due brani “Bianca Luce Nera” ft. Davide Toffolo e “Medley Rosamunda”. Per questi concerti tutti i brani sono stati riarrangiati creando un ulteriore cortocircuito tra la musica folk, la musica sinfonica e l’elettronica per un live che si preannuncia ricco e unico.

 

Due formazioni principali, alle quali si aggiungono di volta in volta ospiti speciali ma anche tante sorprese.

 

L’album Romantic Robot è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in CD, la versione vinile uscirà il 22 luglio https://extraliscio.lnk.to/RomanticRobot.

Nove brani provenienti da mondi diversi, accompagnati dagli arrangiamenti per orchestra sinfonica a cura del Maestro ROBERTO MOLINELLI (già con gli Extraliscio sul palco del Festival di Sanremo e poi nei live in teatro di inizio anno a Taranto e Matera), ma registrati direttamente da Mirco Mariani dentro il suo leggendario laboratorio musicale Labotron a Bologna.

 

Al Labotron, gli arrangiamenti per orchestra hanno preso vita “diretti da un robot”, insieme a tastiere, sintetizzatori analogici, come il Moog One, e rari strumenti elettronici, come l’Ondioline. Una tradizione iniziata con il primo album degli Extraliscio “È bello perdersi”, in cui Mirco aveva registrato tutti gli strumenti nel suo studio, e che ora tocca nuovi vertici della sperimentazione.

 

“È così” di Luca Barbarossa e Extraliscio è il brano attualmente in radio, che è stato presentato in anteprima live al Concerto del Primo Maggio Roma. È accompagnato da un nuovo filmino diretto da ELISABETTA SGARBI e girato a Tresigallo (Ferrara), in una fabbrica storica dalle grandi vetrate, la cui sacralità e poesia sono state d’ispirazione per questo corto https://youtu.be/4R1HNfdizpQ

 

Tracklist:

Romantic Robot – intro

Le nuvole

Il bacio traditore ft. Davide Toffolo

Capelli blu

Non mi dire mai goodbye (cover di Tony Renis)

È così di Luca Barbarossa

Amarsi come una regina

La gazza chiacchierona di Davide Toffolo

Valzer d’africa

 

Gli Extraliscio sono la band capitanata dallo scienziato pazzo dei suoni Mirco Mariani, insieme al clarinettista Moreno Conficconi (“il Biondo”), fiancheggiata da Elisabetta Sgarbi con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali.

Il 2021 è stato l’anno che li ha fatti conoscere al grande pubblico, grazie a molti importanti live che li hanno portati non solo in tutta Italia ma anche all’estero. Dal palco del Festival di Sanremo, a quello di Isola Edipo al Lido di Venezia, dal concerto per La Milanesiana a Parigi a quello per la Hit Week a Miami, sempre accompagnati sul palco da un’orchestra di grandi musicisti. Senza dimenticare i concerti di Taranto e Matera con l’orchestra sinfonica della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli.

 

Un lungo viaggio passato anche per la Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi, il Salone del libro di Torino, con il loro primo libro “Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera” (La nave di Teseo), e per il Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, “In Amazzonia”. Il gruppo ha composto anche la canzone ufficiale del Giro d’Italia 103 “GiraGiroGiraGi” e le due sigle de La Milanesiana: la prima, strumentale, dal titolo “Il ballo della Rosa” e la seconda, cantata, dal titolo “Milanesiana di Riviera”. Il suono degli Extraliscio ha incantato il pubblico fino a superare i confini italiani, incrociando tradizione e avanguardia.

 

(Visited 3 times, 3 visits today)