Hop hop Street Food grande idea inclusiva, ma perché in piazza Aldo Moro?

Hop hop Street Food grande idea inclusiva, ma perché in piazza Aldo Moro?

Lo scorso weekend, alla faccia del maltempo, in piazza Aldo Moro, quindi ancora una volta in pieno centro storico, una grande kermesse dedicata al cibo di strada: Hop hop Street Food ha caratterizzato Crema e il Cremasco. E qui sorge il solito, seguente quesito: ma con i vari parchi pubblici cittadini (Campo di Marte, Giardini Porta Serio e Parchetto Chiappa) liberi, beh era proprio il caso di piazzare i mezzi del cibo di strada, coi loro nessi e connessi (fumo, profumi, traffico difficoltoso per i residenti di quella zona) a pochi passi da piazza Duomo? E ancora: ma come mai si continua a piazzare manifestazioni in zone, ove…la gente comunque passa, passerebbe e passerà? Ah a non saperlo!

Ciò detto, tra l’altro per ribadire (o ribadendo che dir si voglia) concetti già espressi, al netto del suo peso, ciascuna manifestazione può avere un suo senso. Soprattutto potenzialmente: mercatini, banchetti culinari, fiere, eventi hanno un potenziale attrattivo notevole. E questo aspetto non va snobbato: provare per credere! L’importante è tuttavia trovare una zona idonea e … la capitale del Granducato del Tortello, tra gli spazi verdi poc’anzi citati e sì se proprio vogliamo una piazza mettiamoci quella del teatro consacrata a Trento e Trieste, di angoli intriganti ne ha tanti. L’importante, ehm … o meglio a questo punto quel che conta è … osare lasciando perdere, finalmente o fatalmente, le piazze Duomo e Moro, concentrando così altrove le attenzioni. No?

Stefano Mauri

 

(Visited 76 times, 9 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *