Il baratto sbarca nella Città Giocattolo Casa in cambio di prestazione lavorativa

Il baratto sbarca nella Città Giocattolo Casa in cambio di prestazione lavorativa

E’ poco più di una segnalazione ma da il polso dello stato del mondo del lavoro nella Città Giocattolo. In una via del centro sta per aprire un negozio di distributori automatici di cibo. Sull’ingresso è affisso un cartello per la ricerca di una commessa per un lavoro di 2 ore al giorno, che può anche andare bene, ma la cosa interessante è che la proprietà non offre uno stipendio, no, ma l’alloggio che sta sopra al negozio. Per cui meglio se gli interessati abbiamo un lavoro part-time o siano pensionati. Segue indirizzo mail per mandare il curriculum, vitae.

Ora, a parte i risvolti giuridico-legali, presumiamo che i gestori abbiano un buon commercialista e sappiano come regolamentare una siffatta proposta di lavoro, la considerazione è: siamo al baratto. A quando lo scambio di prodotti della terra e di altre prestazioni fisiche?

(Visited 37 times, 9 visits today)