Il fine settimana ricco di passione, incontri ed emozioni per il candidato Paolo Losco

Il fine settimana ricco di passione, incontri ed emozioni per il candidato Paolo Losco

E’ stato un fine settimana ricco di passione, incontri ed emozioni quello appena trascorso da Paolo Losco, candidato Sindaco, e i volontari/e della lista Sinistra Unita per Crema che supportano il candidato verso le Amministrative comunali del 2022.

Passione presenziando ai banchetti elettorali organizzati questo sabato mattina in piazza Fulcheria (quartiere Crema Nuova) e nel pomeriggio in via Lago Gerundo (quartiere San Carlo).

Durante i banchetti Paolo Losco ha incontrato cittadini e le realtà commerciali del territorio ascoltando esperienze di disservizi quotidiani, la sensazione di non essere supportati dall’attuale Amministrazione con scelte poco condivisibili.

Per quanto riguarda piazza Fulcheria la sensazione di abbandono viene colmata dalla voglia dei piccoli commercianti che ancora mantengono in vita la loro piccola bottega offrendo servizi vicini accessibili ai cittadini del quartiere, rimane ancora vivo lo sfregio del taglio degli alberi di via Bacchetta chiedendosi ancora oggi se era effettivamente necessaria l’opera di abbattimento.

I cittadini del quartiere San Carlo, a differenza di Crema Nuova, dopo lo sviluppo dell’ area commerciale Coop, Eurospin, McDonald lamentano la sparizione delle piccole botteghe che ha portato, oltre alla cementificazione, problematiche di traffico veicolare (soprattutto nelle ore di punta del mattino e pomeriggio) e una sensazione di appesantimento dell’aria dovuta allo smog e ai cattivi odori emanati dai luoghi commerciali appena costruiti.

Inoltre una cattiva manutenzione stradale rende il manto una formaggiera e se un cittadino si volesse spostare a piedi o in bicicletta passa per vie e sottopassi schivando rifiuti e topi. Il punto di vista di questi cittadini incontrati non è stato assai rassicurante, ci sarà molto da lavorare per curare la città insieme, comunque, a cittadini e associazioni ancora volenterosi sul quartiere.

Non per ultimo, l’emozione, di Paolo e di tutti quelli che hanno partecipato al presidio di sabato mattina e alla marcia della Pace di domenica organizzate da diverse Associazioni per chiedere Pace in Ucraina.

Uno stop alla guerra su tutti i fronti che porti tutto il Mondo ad un dialogo basato su processi di sviluppo globale, culturali e umani. Non possono essere ulteriori bombe o schieramenti a risolvere contenziosi geopolitici dove i primi attori devono essere i cittadini. Cittadini del Mondo come cittadini di Crema, la nostra città.

(Visited 10 times, 10 visits today)