Il Savoldi “Mandellizzato”: gli Extraliscio e la Polka all’Ariston per un Festival unico

Il Savoldi “Mandellizzato”: gli Extraliscio e la Polka all’Ariston per un Festival unico

Sindaco di Moscazzano, giornalista, speaker radiofonico, presentatore, appassionato di musica popolare e liscio, nonché cantante e Sanremologo preparato: con Gianluca Savoldi, beh … volentieri siamo tornati a scambiare quattro chiacchiere sanremesi.

Un’impressione su questo Festival eccezionale?

Innanzitutto grazie ad Amadeus per aver portato sul palco del teatro Ariston gli Extraliscio, progetto musicale erede del grandissimo Raoul Casadei. Nella serata dalla Cover si sono esibiti cantando Rosamunda, portando la Polka originale romagnola e due ballerini spettacolari. Nella formazione degli Extraliscio suona pure il gruppo dei Grandi Evento e io anni fa ho avuto il piacere e l’onore di condividere con loro il palcoscenico in quel di Gatteo Mare. Che emozione averli rivisti al Festival apprezzati e premiati dagli orchestrali festivalieri.

Che effetto ti fa vederlo dalla televisione dopo tante edizioni vissute direttamente in prima linea in Liguria da giurato e inviato radiofonico?

Sai che faccio fatica a seguirlo da casa e ogni tanto accuso il colpo. Viverlo in presa diretta è decisamente un’altra cosa: l’adrenalina ti travolge.

Il tuo podio?

Adoro la tradizione sanremese, ma non mi dispiacerebbe se vincessero artisti, diciamo non tradizionali a questo giro epocale tipo Colapesce con Dimartino oppure i Coma_Cose.

Ma ti sei forse “Mandelizzato” (che il musicologo Emanuele Mandelli ha orizzonti e gusti trasversali e ampi)?

Faccio un nome, un esempio: Ermal Meta ha una bellissima canzone, ma ha già vinto, lo abbiamo già visto. Quindi ben venga un qualcosa di nuovo, no?

Ti sono piaciuti Annaalisa e Fedez con Francesca Michielin con le rispettive canzoni prodotte e co scritte dall’autore cremasco Davide Simonetta?

Chapeau all’ispiratissimo Davide! Fedez si è messo in gioco, ha mostrato il suo lato umano, si è commosso. E Annalisa può vincere. Ecco ai due artisti poc’anzi menzionati aggiungi Annalisa per il mio personalissimo podio. E ho visto benissimo Malika Ayane, Noemi, Orietta Berti.

stefano mauri

(Visited 66 times, 66 visits today)