In cammino con emozioni che restano nel cuore

In cammino con emozioni che restano nel cuore

Da tempo ormai il gruppo “in cammino” che ha raggiunto i 5 anni di vita, ha generato una comunità di amici inaspettata legata al territorio e all’ambiente, ed è bello oggi poter presentare storie di cammino anche a voi divulgatori di cammini. Oggi vi presento un articolo di Terry Bertoletti, compagna di viaggio di alcuni cammini e appassionata per il territorio e attenta.

EMOZIONI CHE RESTANO NEL CUORE

Quando nel 2016 decisi di affrontare il cammino della Via Francigena ero titubante, mille timori mi assalirono… la mia domanda era “ce la faro? 100 km in 3 giorni da Gambassi Terme a Siena.

Zaino in spalla con il minimo indispensabile 2 cambi per il giorno e un solo vestito per la sera.. proprio io che amo immensamente la moda!!! Abbandonare ogni confort e lasciarsi andare alla semplicità.

Cosa sono stati per me questi 3 giorni di cammino?
Il cammino mi ha insegnato che bisogna credere nella nostra forza e non farci turbare dal vuoto e dal silenzio che a volte sentiamo dentro di noi.

Il cammino ti coinvolge in mille emozioni sia fisiche che mentali , ti lascia ricordi, sensazioni che ancora oggi ti lasciano il sorriso…

Il cammino e’ liberta’ , zero vincoli, solo la voglia di sperimentarsi in un contesto nuovo e insolito.

Il cammino e’ sudore, risate , sogni, gente, paure , stupore , bellezza, vesciche ai piedi , gambe e spalle stanche.

Non importa se sei sola o in compagnia, se le tue gambe vanno più veloci o sono più pesanti, se l’aria è quella torrida d’agosto.

Non importa quanto impieghi per arrivare alla meta del giorno.
Non importa se ti smarrisci lungo la strada… ma poi vedi la freccia rossa e bianca che ti indica la via e le tue paure scompaiono.

Lo sguardo è rapito dal paesaggio, dai borghi silenziosi e la mente si riempie di una nuova energia.

Il cammino ha qualcosa di magico ti abbraccia e ti circuisce, ti rapisce alla partenza e ti libera all’arrivo, ma solo in apparenza perché quando sei al traguardo pensi già alla prossima tappa.

Il cammino è libertà della nostra mente e quando torni a casa senti tanta, tanta nostalgia che hai già voglia di ripartire.

Nel 2017 ho fatto le tappe della Via Francigena del Lazio con arrivo a Roma.
Questa e’ la mia esperienza della Via Francigena… emozioni che restano nel cuore.

Terry Bertoletti
In Cammino

Leonardo del Priore

 

Ecco il link:

(Visited 62 times, 16 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *