In teatro a Capergnanica le “Storie con la valigia” del comico pavese Francesco Mastrandrea, sabato 16 febbraio alle 21

In teatro a Capergnanica le “Storie con la valigia” del comico pavese Francesco Mastrandrea, sabato 16 febbraio alle 21

“STORIE CON LA VALIGIA” è il titolo del secondo appuntamento di SIPARIO APERTO, in programma sabato 16 febbraio alle ore 21 sul palcoscenico del Teatro don Bosco di Capergnanica. Lo spettacolo, scritto, diretto e interpretato dall’attore comico Francesco Mastrandrea, si inserisce nel panorama italiano del Cabaret d’autore, ripercorrendo, attraverso la forma del monologo, i ricordi degli emigranti italiani degli anni Sessanta, soprattutto dal sud al nord della penisola, in cerca di lavoro e di migliori condizioni di vita.

La valigia è l’oggetto simbolo di chi abbandona il luogo di appartenenza per cercare un “altro luogo” dove poter trovare lavoro, dignità, fortuna e speranza. Con la valigia si partiva anche dalle terre della Bassa per cercare fortuna nelle “Americhe”, attraverso interminabili viaggi con il bastimento. Con la valigia si arrivava dal profondo Sud d’Italia al Nord della ricostruzione post bellica per cercare riscatto sociale e benessere dopo estenuanti viaggi in treno. Le storie con la valigia sono le storie di viaggi, ritorni, abbandoni, fallimenti, integrazioni, case popolari nelle periferie delle grandi città del Nord. Sono storie di lingue e dialetti che si mischiano, sapori di cibi che si consumano in terre diverse e lontane, identità confuse, sogni di ricchezza e benessere economico. Ma sono anche le storie di lavoro, di solidarietà e di lotte sociali. “Le storie con la valigia – ci racconta Mastrandrea – sono i ricordi di un bambino del Nord, figlio di genitori siciliani, perché, sul palcoscenico, mi accompagna la valigia che aveva mio padre Angelo, quando nel febbraio del 1955 arrivò a Milano dalla Sicilia”.

Francesco ‘Franz’ Mastrandrea è un attore e scrittore teatrale pavese che alterna il lavoro sul palcoscenico a quello di operatore teatrale nei luoghi del disagio sociale. Ha affiancato a una classica formazione culturale anche una personale ricerca sulla comicità e sulla tradizione orale del racconto. Nel 1999 è risultato vincitore del programma televisivo “La sai l’ultima?”, in onda su Canale 5. Lo studio teatrale “Tra Terra ed acqua. Viaggio nella cultura del fiume” gli è valso invece il Premio teatrale ‘Anna Pancirolli’ e il Premio speciale ‘Enea Ellero’. Come autore esordisce nel 2003 con “La so io l’ultima. Barzellette, battute, facezie”. Tra il 2013 e il 2014 ha pubblicato i libri per ragazzi “Un anno con la Pina” e “In viaggio con la Pina”. Dal 2004, il sodalizio artistico con lo scrittore Andrea Valente lo ha portato a esibirsi nei più importanti festival letterari italiani.

Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Capergnanica in collaborazione con la Parrocchia di San Martino, con la direzione artistica del regista Fausto Lazzari (ingresso 5 euro, prenotazione 347 2237592)

(Visited 145 times, 14 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.